Napoli/New York Hollywood di Giuliana Muscio

Napoli/New York Hollywood di Giuliana Muscio
In libreria da marzo 2020 il libro di Giuliana Muscio “Napoli/New York Hollywood” (Dino Audino Editore).

Fra il 1880 ed il 1915, tredici milioni di italiani partirono per le Americhe e per il Nord Europa, dando il via alla più grande emigrazione che la storia mondiale abbia mai conosciuto. Un terzo di questi si trasferì negli Stati Uniti. Molti di loro lavoravano come attori, musicisti o registi per compagnie e produzioni italiane; personalità che contribuirono in maniera determinante alla nascita dello star system e alla diffusione di una certa immagine degli italiani e dell’italianità presso il pubblico americano, a partire da Enrico Caruso, passando per Tina Modotti, Rodolfo Valentino fino a Frank Sinatra.

Napoli/New York/Hollywood, in un’appassionata e puntuale ricerca, esamina le vite e le carriere dei performer che importarono negli Stati Uniti le loro competenze e le specificità della cultura teatrale italiana, una fusione fra alto e basso, fra tragedia e commedia, fra musica e danza, fra naturalismo e improvvisazione. Una cultura fatta non solo di arte, ma anche di industria.

«Il teatro degli emigrati importò il modello napoletano di industria culturale moderna, che prevedeva una sinergia tra stampa, teatro, cinema e radio, e che era molto più efficace e avanzato rispetto all’industria culturale italiana dell’epoca» (Giuliana Muscio, Introduzione a Giuliana Muscio, Napoli/New York Hollywood. La storia dell’emigrazione artistica italiana che ha cambiato il cinema americano e l’immagine degli italiani negli USA, Audino Editore, Roma 2020)

Capostipite di questo processo fu Enrico Caruso, il quale ebbe un ruolo chiave nella costruzione di un ponte fra cultura alta e cultura bassa, nella nascita del divismo, nonché nella relazione fra mass media e cinema. Il tenore italiano, come ricostruito nel libro, fu uno fra i primi a incidere la sua voce; così facendo, portò l’opera fuori dal teatro, “democratizzandone” l’ascolto e trasformando il mercato della musica mondiale. Il carismatico rapporto che aveva con la stampa, la sua personalità istrionica, il forte senso dell’umorismo che esprimeva attraverso disegni e caricature pubblicati sui giornali lo consacrarono a prima star internazionale moderna. Una star che, anche attraverso le sue interpretazioni cinematografiche, riuscì a rendere onore ai valori della società americana dell’epoca, senza mai tradire le sue radici italiane. Come Caruso ce ne furono molti altri. La carrellata di personaggi raccontati nel libro ha il merito di far luce su una parte fondamentale della storiografia cinematografica italiana e rappresenta «un viaggio nel tempo e nello spazio, un terreno minato da sorprese destabilizzanti, una storia infinita che si riapre di continuo»

Giuliana Muscio ha insegnato all’Università̀ di Padova e, come Visiting Professor, all’Università̀ del Minnesota e all’UCLA. Fra le sue pubblicazioni ricordiamo Lista nera a Hollywood, Scrivere il film, La Casa Bianca e le sette majors, Piccole Italie, grandi schermi, Alle porte di Hays e Quei bravi ragazzi. Negli Stati Uniti ha pubblicato The New Deal and the Film Industry e Napoli/New York/Hollywood.

Napoli/New York Hollywood. La storia dell’emigrazione artistica italiana che ha cambiato il cinema americano e l’immagine degli italiani negli USA di Giuliana Muscio, pubblicato da Dino Audino Editore (Roma) nella collana “Ricerche”, è disponibile in libreria e online da marzo 2020.

Pubblicato in Editoria

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI