Presentazione volume IMAGO e premiazione vincitori Premio Termoli 2010

Sarà presentato martedì 5 ottobre, nella libreria Melbookstore di Roma alle 18.30 "Imago", il primo volume della nuova collana editoriale "Lampi d’arte contemporanea" ideata e diretta da Miriam Mirolla e pubblicato con Lampi di Stampa. Durante la presentazione saranno resi noti anche i nomi dei due vincitori del 55esimo Premio Termoli. All’incontro interverranno, oltre agli artisti in gara, l’assessore alla cultura del comune di Termoli Michele Cocomazzi, e Miriam Mirolla, curatrice della mostra.

 

imago_mirollaSarà presentato martedì 5 ottobre, nella libreria Melbookstore di Roma alle 18.30 "Imago", il primo volume della nuova collana editoriale "Lampi d’arte contemporanea" ideata e diretta da Miriam Mirolla e pubblicato con Lampi di Stampa. Durante la presentazione saranno resi noti anche i nomi dei due vincitori del 55esimo Premio Termoli. All’incontro interverranno, oltre agli artisti in gara, l’assessore alla cultura del comune di Termoli Michele Cocomazzi, e Miriam Mirolla, curatrice della mostra.

 

Interverranno:

- gli artisti in gara;

- Michele Cocomazzi, Assessore alla Cultura del Comune di Termoli;

- Miriam Mirolla, curatrice della mostra

 

Nel volume Miriam Mirolla utilizza il concetto psicologico di imago per interpretare il lavoro di 18 giovani artisti e il loro modo di rappresentare la realtà.
Inoltre con IMAGO, pubblicato con Lampi di Stampa, si inaugura una nuova collana dedicata alle arti visive nei suoi momenti di massima ricerca sperimentale: LAMPI D’ARTE CONTEMPORANEA, ideata e diretta da Miriam Mirolla.
Il concetto di “immagine”, intesa come capacità di rappresentare il mondo nelle sue molteplici sfaccettature, caratterizza la nostra cultura occidentale fin dall’antichità, favorendo la definizione di Occidente come “culla delle immagini”. Per diversi decenni, figurazione e astrazione sono stati i duepoli opposti di un dilemma in cui si sono fronteggiati numerosi movimenti e ideologie. Ma nella seconda metà del Novecento, cambiate radicalmente le condizioni storico-politiche internazionali, il dilemma si è sciolto come neve al sole: figurazione e astrazione sono diventate un complesso spettro di possibilità capace di inglobare nel concetto di imago anche le modalità astratte di rappresentazione, nonché le modalità intrapsichiche del soggetto in relazione col mondo. Per questo nella mostra il concetto di imago si biforca, dando vita a imago mundi e imago mentis.
“Nella mia intuizione critica – scrive Miriam Mirolla in catalogo – imago mundi rimanda a una visione del mondo distaccata e indipendente dal soggetto: il mondo domina il soggetto e lo invade con i suoi volumi ingombranti, le prospettive e gli incessanti movimenti molecolari. Imago mentis rimanda invece a una dimensione centripeta dello sguardo, dove l’io è centrale e può anche, al limite, scavalcare il mondo. Ma la differenza tra imago mentis e imago mundi non è poi sempre così lapalissiana; le
oscillazioni, gli slittamenti da un piano all’altro sono possibili e anzi rendono merito di una complessità del rapporto individuo-mondo che oggi va verso una concezione “olistica”, o comunque verso un desiderio di integrazione tra mondi diversi e complanari. Imago mundi e imago mentis sono dunque da considerarsi come due attrattori teorici, due diverse polarità, due opposte tensioni interdipendenti”.


 

{{google}}
Pubblicato in Editoria

Fotonews

G20 Cultura a Roma

Archivio Riccardi - L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri alle scuole del Lazio

  • L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri a scuole e biblioteche del Lazio Inviati 400 libri dell’Istituto Quinta Dimensione a scuole e biblioteche del Lazio per il progetto fotografico “L’Europa unita e i…

L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome

  • L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome Si è svolta nella fantastica terrazza dell'Hotel Babuino 181, il meeting generale di ottobre dell'American Women's Association of Rome (AWAR).

Premio Bronzi di Riace - Maurizio Riccardi insignito del titolo di "Guerriero"

  • A Maurizio Riccardi il prestigioso Premio Bronzi di Riace Maurizio Riccardi, direttore di AGRpress e dell'Agenzia AGR è stato insignito del titolo di "Guerriero" dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, nel corso dell'evento…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI