Prima Edizione del Premio Letterario Ponte Sisto in memoria di Tullio Capocci

Prima Edizione del Premio Letterario Ponte Sisto in memoria di Tullio Capocci
Si è svolta a Roma la cerimonia di premiazione della prima edizione del premio letterario promosso dalla casa editrice “Ponte Sisto” e dedicato a Tullio Capocci, l’editore scomparso prematuramente nel febbraio 2018.

Il premio, che si è tenuto presso “Il Puff” e ha ottenuto il patrocinio del "I Municipio Roma centro" e la collaborazione delle Edizioni Fahrenheit 451 e della Fondazione Lando Fiorini, è composto da tre sezioni: la prima destinata ai giovani autori tra i 25 e i 35 anni, la seconda rivolta ai ragazzi tra i 18 e i 24 anni, la terza destinata agli over 35.
La giuria, presieduta da Walter Pedullà e composta dalla giornalista e scrittrice Daniela Brancati, dall’accademica e scrittrice Silvana Cirillo, dalla scrittrice Elena Improta e dalla poetessa Marcia Theophilo, ha presentato la terna dei finalisti delle tre sezioni, i cui racconti verranno pubblicati in un unico volume.

Il premio – ha detto l’editore Fabio Capocci – mira a dare un’opportunità ai giovani autori, che spesso vengono ignorati dalle Case editrici, consentendo loro di accedere al mestiere di scrittore. Per questo motivo abbiamo scelto non solo di rendere la partecipazione completamente gratuita, ma anche di premiare i vincitori con un incentivo economico. Vista l’identità prettamente romana della nostra Casa editrice, abbiamo limitato la partecipazione al premio a testi ambientati nella capitale che abbiano cenni di dialetto romanesco”.

La premiazione è stata intervallata da interventi del cabarettista Luciano Lembo e della cantante Beba Albanesi.

 

Categoria Over: Biagio Mauro Faviere con “Ti faccio la festa” terzo classificato, Irene Gironi con “L’albero numero 3” secondo classificato e Bruno Capponi con “Dàmme ‘na pasticchetta,” primo classificato. Menzione speciale alla sceneggiatura “Righetto e Sgrullarella” di Dante Mortet che non rientra nei racconti

Premio middle: Filippo Lorrai con “Morte agli stupidi” terzo classificato, Egon Cassoni con “E tinte der Bugatti” e Mariantonietta Pugliese con “Non di fame ma d’amore” a pari merito primi classificati.

Premio giovani: Salvatore Rosella con “Checchinella delle viole” terzo classificato, Luca Quattrocchi con “Istantanee di Roma” secondo classificato, Francesco Mento con “Vita e ignoto” primo classificato

Classifica generale: 1 premio a pari merito di 500 euro a testa a Mariantonietta Pugliese con “Non di fame ma d’amore” e a Egon Cassini con “E tinte der Bugatti”; 2 premio 500 euro a Francesco Mento con “Vita e Ignoto”, terzo premio 300 euro a Luca Quattrocchi con “Istantanee di Roma”.

Pubblicato in Editoria
Maurizio Riccardi

Sito web: www.maurizioriccardi.it

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.
Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI