Questione di gusto: tra olio e letteratura assaporando la cultura

"Ricette umorali...assaporando l'olio", l'evento organizzato da  Spazio 5 che unisce alla passione per la letteratura del quella per il cibo e per i piatti tipici. Un appuntamento con Carlo Ottaviani che ha presentato l'autrice del volume Ricette Umorali, Isabella Pedicini, e l'olio Chiuse dell'Annunziata prodotto e offerto da Maria Grazia Caiafa. 

pedicini-ricette-umorali

11 dicembre 2012 - Gustare una buona lettura solletica e sollecita non solo l'intelletto, ma in questo caso soprattutto il palato. L'evento "Ricette umorali...assaporando l'olio" ha coniugato la presentazione dei divertenti racconti di perizia esistenzial-culinaria contenuti nel volume Ricette umorali di Isabella Pedicini, edito da Fazi, con la degustazione del saporito olio extravergine Chiusa dell'Annunziata 2013, gentilmente messo a disposizione da Maria Grazia Caiafa. Una serata che ha visto la partecipazione di Ilaria Parisella come lettrice d'eccezione di alcuni brani del libro, mentre Tiziana Pignatelli ha offerto i pani fatti in casa con i quali, lo sposalizio con l'olio, è stata l'irresistibile tentazione di un trionfo di sapori. In questo convergere di appetitose ricette e invitante degustazione la dinamica conduzione di Carlo Ottaviano, direttore editoriale del Gambero Rosso, ha coronato un evento all'insegna della buona cucina e della tradizione italiana. Un appuntamento ospitato nei locali di Spazio 5 in via Crescenzio 99d, Roma, animato da Maurizio Riccardi, direttore dell'Agenzia Fotografica Agr.

Una serata all’insegna del gusto che ha soddisfatto anche i palati più elitari: partendo dalla sagace presentazione di Carlo Ottaviano che ha imbastito un vero e proprio dialogo con Isabella Pedicini, definendo Ricette umorali non un semplice e stereotipico libro di ricette, ma bensì il romanzo di una vita. Il volume è infatti racconto di una studentessa fuori sede che lontana da casa affronta la problematica più comune dei giovani universitari: cucinare. Proprio in cucina secondo l’esperienza di vita di Isabella, si dipanano dilemmi non soltanto legati alla tavola, ma spesso anche all’esistenza, alla quotidianità. Il cibo diviene così il catalizzatore di dialoghi sinceri e profondi che alimentano, è il caso di dirlo, relazioni d’amicizia e sentimentali. Il sapore di Ricette umorali accontenta quindi la platea dei lettori che nel nelle ironiche e autoironiche pagine della Pedicini ritrovano suggerimenti, ricette e le golose consuetudini. Tra le più emblematiche le pagine dedicate alle riflessioni, alle esitazioni e ai cedimenti davanti il barattolo di nutella, croce e delizia dei ragazzi d’ogni età e generazione; la nutella amica dell’accidia e della gola, nemica d’ogni diet; oppure alle riflessioni sull’arte di rigirare la frittata che, denotativa o connotativa che sia, richiede l’estro di una mano esperta tanto in cucina quanto nella vita.

Atmosfera spontanea e brillante quella che si è respirata nei locali di Spazio5 e che ha accompagnato la presentazione di Ricette umorali; resa ancora più interessante dalle letture di Ilaria Parisella che hanno intervallato il commento di Carlo Ottaviano, coinvolgendo i presenti e proiettandoli all’interno delle singolari ricette e delle curiose riflessioni di Isabella Pedicini sul vivere, sulla cucina e sugli umori che provengono dalla pancia e dai cibi. L’evento ha visto protagonista non soltanto il cibo dell’anima: Maria Grazia Caiafa ha infatti offerto una saporita degustazione del proprio olio, Chiusa dell’Annunziata, riportato nella guida del Gambero Rosso del 2013. I presenti hanno così potuto gustare i sapori della terra di cui l’olio della Caiafa è originario: la Puglia, precisamente la Capitanata, una zona ricca di sapori, di odori e di tradizioni che si riversano tutte nel prodotto delle Chiuse dell’Annunziata; un olio dal sapore deciso, corposo, capace di esaltare i piatti con un tocco raffinato, e al contempo robusto e gustoso. I pani fatti in casa di Tiziana Pignatelli, creatrice del servizio “Cuoca a domicilio”, hanno poi dato origine ad una unione tra pane ed olio che ha il sapore semplice e allettante di una pietanza tutta mediterranea, che affonda le radici nella cultura gastronomica del più profondo meridione.

Alle pareti di Spazio5 le suggestive tele dedicate agli ulivi del maestro 86enne Carlo Riccardi, il paparazzo per eccellenza, il fotografo simbolo della dolce vita. Padrone di casa nonché animatore della serata Maurizio Riccardi promotore dell’evento, al quale ha collaborato la libreria Il Seme di via Monte Zebio 3 Roma. Una serata all’insegna dell’ironia, del gusto, e dei piaceri della lettura e della buona tavola. “Ricette umorali…assaporando l’olio”, in bilico tra cultura gastronomica e letteraria, tra gusto del palato e della mente, ha così unito aspetti importanti della cultura italiana: la letteratura e la tradizione dei prodotti locali. Una accoppiata assolutamente vincente.

  • Ricette umorali...a Spazio5-18
  • Autore: Agrpress ©
  • Ricette umorali...a Spazio5-15
  • Autore: Agrpress ©

Luigi Paolicelli

Pubblicato in Editoria

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Archivio Riccardi - L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri alle scuole del Lazio

  • L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri a scuole e biblioteche del Lazio Inviati 400 libri dell’Istituto Quinta Dimensione a scuole e biblioteche del Lazio per il progetto fotografico “L’Europa unita e i…

L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome

  • L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome Si è svolta nella fantastica terrazza dell'Hotel Babuino 181, il meeting generale di ottobre dell'American Women's Association of Rome (AWAR).

Premio Bronzi di Riace - Maurizio Riccardi insignito del titolo di "Guerriero"

  • A Maurizio Riccardi il prestigioso Premio Bronzi di Riace Maurizio Riccardi, direttore di AGRpress e dell'Agenzia AGR è stato insignito del titolo di "Guerriero" dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, nel corso dell'evento…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI