Renzi, l’unica strada per salvare l’Italia dalla corruzione è la trasparenza

Renzi, l’unica strada per salvare l’Italia dalla corruzione è la trasparenza M. Riccardi © Agr
Presentato a Roma, mercoledì 14 gennaio, presso la Residenza di Ripetta il libro “Corruzione a norma di legge - La lobby delle Grandi opere affonda l'Italia” di Francesco Giavazzi e Giorgio Barbieri.

Nel libro si sottolinea la quasi cadenza quotidiana con la quale la cronaca riporta alla ribalta nuovi clamorosi episodi di corruzione legati alle grandi opere o agli appalti pubblici. Si tratta di una delle piaghe più gravi del nostro paese, di cui Francesco Giavazzi e Giorgio Barbieri hanno sviscerato i meccanismi.

Il volume, partendo dalle vicende MoSE, Alta Velocità, Expo, ricostruisce il tessuto corruttivo italiano operante a tutti i livelli e collegato ancora strettamente con quello emerso negli anni novanta nell'inchiesta "Tangentopoli". 

Ma, fanno notare gli autori, oggi la corruzione è perfino più grave che in passato e questo avviene perché, se con Tangentopoli gli imprenditori che avevano violato le leggi potevano essere perseguiti, ai nostri giorni punire i responsabili è diventato assai più arduo. Poiché sono le stesse leggi a essere state "aggiustate" a monte per permettere il vantaggio dei privati a discapito dello Stato, chi corrompe non viola norme, ma le usa e sfrutta per il proprio tornaconto. Una desolante realtà di fronte alla quale la giustizia ha le armi spuntate e che potrebbe essere combattuta soltanto dai cittadini e dalla politica.

Alla presentazione, oltre agli autori erano presenti Mario Calabresi, Raffaele Cantone e Matteo Renzi, il quale ha voluto sottolineare che semplificazione e trasparenza sono l’unica strada per salvare il nostro Paese dalla corruzione nelle opere pubbliche: “Il politico corrotto che prende la mazzetta, fa una cosa schifosa e va mandato a casa”, ha sentenziato motivando anche la sua intenzione di aumentare i poteri in mano all’Authority anticorruzione.

  • Raffaele Cantone
  • Autore: Maurizio Riccardi © Agrpress
  • Raffaele Cantone Matteo Renzi
  • Autore: Maurizio Riccardi © Agrpress

 

{media load=media,id=98,width=400,display=link,list_item_heading=4} 

Pubblicato in Editoria
Maurizio Riccardi

Sito web: www.maurizioriccardi.it

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.
Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 

Fotonews

Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma

Archivio Riccardi - L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri alle scuole del Lazio

  • L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri a scuole e biblioteche del Lazio Inviati 400 libri dell’Istituto Quinta Dimensione a scuole e biblioteche del Lazio per il progetto fotografico “L’Europa unita e i…

L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome

  • L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome Si è svolta nella fantastica terrazza dell'Hotel Babuino 181, il meeting generale di ottobre dell'American Women's Association of Rome (AWAR).

Premio Bronzi di Riace - Maurizio Riccardi insignito del titolo di "Guerriero"

  • A Maurizio Riccardi il prestigioso Premio Bronzi di Riace Maurizio Riccardi, direttore di AGRpress e dell'Agenzia AGR è stato insignito del titolo di "Guerriero" dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, nel corso dell'evento…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI