Sia folgorante la fine

E’ il 22 febbraio del 1980 quando Valerio Verbano viene ucciso nella sua casa in via Monte Bianco a Roma, con un colpo di pistola alla testa, mentre i genitori sono legati nella stanza accanto.

 

 sia_folgorante_la_fineE’ il 22 febbraio del 1980 quando Valerio Verbano viene ucciso nella sua casa in via Monte Bianco a Roma, con un colpo di pistola alla testa, mentre i genitori sono legati nella stanza accanto.

Sono passati trent’anni e gli assassini non sono ancora stati identificati. Sua madre, la signora Carla Verbano ha ottantasei anni e sta ancora lottando per conoscere la verità e ottenere giustizia. Ha imparato ad utilizzare internet, tiene un blog, ha incontrato ex terroristi degli anni di piombo e ora ha scritto questo libro, davvero intenso e commovente, in cui parla di Valerio, della sua famiglia, del giorno dell’omicidio e dei giorni che seguirono l’omicidio.

Scritto insieme ad Alessandro Capponi –giornalista del Corriere della Sera- Sia folgorante la fine è un libro che racconta una pagina nera della storia italiana, quella degli scontri politici degli anni ’70-’80. Un libro che ci aiuta a comprendere il contesto in cui Valerio (e molti altri giovani) sono stati uccisi. Un libro che ci racconta nei dettagli cosa è accaduto in casa Verbano quel maledetto 22 febbraio. Prima di girare la pagina, prima di continuare a leggere, bisogna prendere aria, riflettere, farsi coraggio ed entrare in questo racconto che ha dell’assurdo e che invece, purtoppo, è tutto reale. Dalle persone uccise per errore, ai tre assassini che entrarono in quella casa, dalle rivendicazioni alle indagini che non portano a nulla, dal dossier scritto da Valerio e misteriosamente scomparso alle prove (passamontagna e pistola) lasciate in casa, ma mai prese in considerazione.

Carla Verbano ha scelto di scrivere questo libro per far conoscere la storia di suo figlio, ma anche per mandare un messaggio ai tre a cui quel giorno aprì la porta di casa, invitandoli a tornare di nuovo, per parlare. Ha perfino invitato a casa sua Giuseppe Valerio Fioravanti -che il signor Sardo Verbano aveva riconosciuto come uno degli assassini -e Francesca Mambro, i due maggiori esponenti dei NAR (che rivendicarono l’omicidio), ma senza ottenere nulla di significativo. Carla è una donna coraggiosa, forte e simpatica, che ho avuto il piacere di conoscere; una donna che non ha mai smesso di lottare per conoscere la verità. Una donna che è stata lasciata sola dalle istituzioni, ma che –anche dopo la morte del marito- è sempre stata circondata dagli amici di Valerio. Una madre che non si rassegna alla morte del suo unico figlio, una madre che non ha mai smesso di cercare i colpevoli.  

 
SILVIA PREZIOSI

{{google}}
Pubblicato in Editoria

Fotonews

Camminare Roma a Spazio5

Archivio Riccardi - L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri alle scuole del Lazio

  • L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri a scuole e biblioteche del Lazio Inviati 400 libri dell’Istituto Quinta Dimensione a scuole e biblioteche del Lazio per il progetto fotografico “L’Europa unita e i…

L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome

  • L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome Si è svolta nella fantastica terrazza dell'Hotel Babuino 181, il meeting generale di ottobre dell'American Women's Association of Rome (AWAR).

Premio Bronzi di Riace - Maurizio Riccardi insignito del titolo di "Guerriero"

  • A Maurizio Riccardi il prestigioso Premio Bronzi di Riace Maurizio Riccardi, direttore di AGRpress e dell'Agenzia AGR è stato insignito del titolo di "Guerriero" dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, nel corso dell'evento…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI