Grandi maestri, grandi storie | Incontro con Piergiorgio Branzi

Grandi maestri, grandi storie | Incontro con Piergiorgio Branzi
Prosegue il ciclo di incontri Grandi Maestri, Grandi Storie organizzati da Contrasto presso il Complesso del Vittoriano di Roma (Ala Brasini) nell'ambito della mostra I Grandi Maestri. 
Cento anni di fotografia Leica che sarà aperta fino al 18 febbraio 2018. In Sala Verdi ci sarà la possibilità di avere un ulteriore approfondimento intorno agli interpreti presenti in mostra.

Dopo l’apertura con Alessandra Mauro con il racconto di Robert Capa e Henri Cartier-Bresson, e l’incontro con Valerio Bispuri sul reportage Paco, il 31 gennaio sarà la volta del fotografo Piergiorgio Branzi.
Il primo incontro con la fotografia di Piergiorgio Branzi è stato nella sua Toscana, nei primi anni ’50. Da quel momento la macchina fotografica diviene per lui un pretesto per girare prima l’Italia, poi il Mediterraneo, finché il suo lavoro di giornalista televisivo non lo porta in giro per il mondo, dal Nord Africa a Mosca, dove vive cinque anni in quanto corrispondente per la Rai. Approda poi a Parigi, città per la quale nutre un antico amore visivo e che ha avuto modo di ammirare e rimirare più volte. Una vita, la sua, dedicata ad osservare, a sperimentare le nuove possibilità del mezzo, con la chiara disamina dei limiti, delle aspirazioni e del senso di un mestiere che è quello del reporter, in cui Branzi si trova coinvolto e che lo spinge a interrogarsi su come si possa raccontare ciò che si vede con onestà intellettuale e conoscenza tecnica senza rinunciare né all’una né all’altra. L’incontro sarà l’occasione per una riflessione sul futuro della fotografia nell’epoca del digitale, tema molto caro a Branzi.
Pubblicato in Fotografia
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Fotonews

Protesta davanti ambasciata Iran per Mahsa Amini
Informativa

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.