Il fotoreporter Rocchelli ucciso in Ucraina

Il fotoreporter Rocchelli ucciso in Ucraina
Il fotografo italiano Andy Rocchelli è morto in Ucraina: il fotoreporter è rimasto ucciso a Sloviansk, nella Repubblica Popolare di Donetsk, proclamatasi indipendente lo scorso 7 aprile.

La Farnesina, dopo quasi 12 ore di accertamenti e verifiche, ha confermato la notizia diffusa nella serata di sabato 24 maggio da alcune agenzie russe, secondo cui un giornalista italiano e il suo interprete russo, Andrey Mironov, erano stati uccisi da colpi d’arma da fuoco nel Donetsk, regione orientale dell’Ucraina.  

Andrea “Andy” Rocchelli, trent’anni piacentino, lavorava per il collettivo fotografico Cesura.it, ed era da poco diventato padre di una bambina.

Rocchelli ha lavorato per la Grazia Neri Photo Agency. Nel 2008 a Pianello, sull’Appennino piacentino, ha fondato CesuraLab, un collettivo con altri quattro fotografi free lance. Dallo stesso anno ha incominciato a raccogliere una documentazione a 360° sull’Italia, documentando il fenomeno del ‘velinismo’ nella TV commerciale italiana, i seminari e la vocazione dei giovani preti, oltre a fatti di cronaca in Calabria. Dal 2009 Rocchelli ha avviato una documentazione fotografica sugli abusi sui civili negli stati del Caucaso, in Inguscezia, Cecenia e Daghestan.

Nel 2010 collaborando con Human Right Watch (Hrw), Andy ha raccontato la crisi etnica nel Kirghizistan del sud. Dal 2011 ha  seguito la Primavera Araba in Tunisia e Libia. Al lavoro tra Mosca e Milano, Rocchelli ha collaborato con riviste e giornali nazionali e internazionali come Newsweek, Le Monde, The Wall Street Journal, Novaya Gazeta, Panorama e l’Espresso, oltre che a lavorare con ong. Il fotografo era in Ucraina insieme all’interprete Andrei Mironov, un dissidente russo che lavora per l’organizzazione Memorial, noto anche in Italia, e con cui il giornalista italiano ha realizzato – lo scorso 19 maggio – un servizio fotografico per la Novaja gazeta.

“Il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano - recita un comunicato del Quirinale – ha appreso con costernazione e dolore la notizia dell’uccisione del giornalista e fotografo italiano Andrea Rocchelli e del suo interprete Andrey Mironov nei pressi di Sloviansk, nell’Ucraina Orientale. L’uccisione di un operatore dell’informazione, nello svolgimento dei suoi compiti, richiama a tutti la tragedia che insanguina un paese a noi vicino anche in questi giorni così importanti per l’Europa”. 

Pubblicato in Fotografia

Fotonews

Premio Guido Carli 2021

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI