La forza del Silenzio, la forza dell’amore

La forza del Silenzio, la forza dell’amore
La storia di Gennaro e Maurizio Abate, due gemelli autistici monozigoti e della loro famiglia, è al centro dell’ultimo lavoro del fotografo napoletano Salvatore Esposito, La Forza del Silenzio, oggetto di una presentazione venerdì 7 giugno alle 19.30 a Roma presso la sede di WSP Photography, Via Costanzo Cloro 58. Moderatore dell’incontro Andrea Milluzzi, giornalista LA7.

Il libro, prodotto da La Forza del Silenzio Onlus in collaborazione con Sguardo, è accompagnato dalla Mostra e dal Documentario omonimi. Il documentario è stato proiettato tra gli altri all’Ischia Film Festival e al Festival dei Diritti Umani di Barcellona mentre il lavoro fotografico ha vinto l’importante premio Sony Award in Inghilterra e il POYi in USA.    

Per Enzo ed Antonella, i genitori dei due ragazzi, è stato ed è molto difficile non poter comunicare con i loro figli, non riuscire a capire i momenti in cui hanno bisogno di aiuto e doverli vedere spesso preda di crisi nervose, anche prolungate. Con il tempo, ma soprattutto con l’amore, Enzo e Antonella sono riusciti a instaurare un linguaggio non verbale con loro che gli consente di comunicare. A queste già enormi difficoltà all’inizio si è aggiunta anche quella di non riuscire a trovare adeguate risposte istituzionali al loro problema. Dall’esigenza allora di fare qualcosa per i propri figli nasce, a Casal di Principe, l’Associazione La Forza del Silenzio Onlus, all’interno di una villa confiscata alla Camorra, precisamente alla famiglia Schiavone, la più potente della Camorra casertana.

L’autismo è una patologia del neurosviluppo caratterizzata dal disturbo della comunicazione (verbale e non), della personalità e che compromette la relazione con il prossimo. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), i disturbi dello spettro autistico colpiscono nel mondo un bambino su 160. Secondo l’Istituto Superiore della Sanità in Italia sarebbero interessate 500.000 famiglie. Ad oggi l’Associazione La Forza del Silenzio Onlus si prende cura di circa 80 ragazzi autistici.

La Forza del Silenzio dunque è una storia di autismo e amore, di un amore incondizionato dei genitori verso i loro figli e di speranza per assicurare loro una vita quanto più normale possibile.

Salvatore Esposito è un fotografo documentarista specializzato in progetti a lungo termine perchè ama raccontare in profondità gli argomenti e creare elementi per riflettere sulle conseguenze dei cambiamenti sociali dell’uomo oggi. Ha ricevuto premi internazionali tra cui il Sony Award, l’NPPA Award, il Prix du Documentaire, il Terry O’ Neill Award e il Getty Images Grant. Nel 2008 è entrato a far parte dei fotografi dello Staff di Contrasto. Dal 2014 al 2016 è stato Ambassador di Manfrotto e ancora oggi insegna presso la Manfrotto School of Excellence per il Progetto “Picutre of Life”, dell’Associazione Jonathan Onlus, dove insegna la fotografia a minori a rischio in cerca di riscatto. I suoi lavori sono stati pubblicati sui maggiori magazine come: Sunday Times Magazine, National Geographic, Vanity Fair, L’Espresso e l’Internazionale. Nel 2014 ha girato il suo primo Documentario pluripremiato “La Cella Zero” che racconta una grande violazione dei diritti umani: le torture ai danni dei detenuti nel Carcere di Poggioreale da parte di alcuni agenti penitenziari.

La mostra fotografica è esposta presso i locali del WSP Photography fino al 19 giugno 2019 e visitabile dal lunedì al venerdì, dalle 19 alle 21.

 

Pubblicato in Fotografia

Fotonews

Green pass, in migliaia a Roma contro l'obbligo

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI