Pinocchio: una storia possibile

Istituto Italiano di Fotografia (IIF) porta a termine anche quest’anno il progetto a carattere didattico che fa parte di una serie di seminari tenuti da Roberto Mutti. 

header artside pinocchio

Istituto Italiano di Fotografia (IIF) porta a termine anche quest’anno il progetto a carattere didattico che fa parte di una serie di seminari tenuti da Roberto Mutti. Sul tema letteratura e fotografia, dopo il seminario “Sulle orme di Odisseo” , una reinterpretazione fotografica del personaggio Omerico e “Le meraviglie di Alice”  una interpretazione fotografica su mondo di Lewis Carroll, quest’anno il tema scelto è stato quello legato all’universo di Collodi e di Pinocchio, uno dei libri più letti, non solo in Italia. 

 Giovani talenti dell’ultimo anno del corso Superiore Professionale di Fotografia espongono le loro opere, frutto di riflessioni sulle vicende del famoso Burattino, per una rivisitazione della storia in cui le diverse interpretazioni si intrecciano fino a percorrere le tante possibili strade che Carlo Collodi ha indicato. Immagini dal sapore noir, a tratti malinconiche e visionarie, vengono così esposte - come fossero simbolicamente risucchiate - dentro la pancia del famoso pescecane che tutto assimila e ingurgita “con la bocca spalancata, come una voragine” e conducono il visitatore in uno dei mondi possibili, che forse tra i tanti presentati dall’autore, è quello che meglio rispecchia l’inquietudine contemporanea. L’evento è patrocinato dal Comune di Milano e dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi. La mostra nasce sotto l’egida di Art Side, il dipartimento creativo di IIF dedicato ai progetti artistici, alle esposizioni e agli incontri a tema per dare visibilità ai propri talenti, nella convinzione che i momenti di formazione non si esauriscano in aula ma proseguano nella cultura delle immagini.

Pubblicato in Fotografia

Fotonews

Festa dell'Europa 2022

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI