Poul Olsen “Fotografo nascosto”

La prima mostra retrospettiva in Italia farà conoscere al grande pubblico il fotografo Poul Olsen (1932-1992), che del reportage legato alla realtà ha fatto una vera e propria filosofia. L'evento alla Galleria Wabi di Milano nell’ambito del PhotoFestival 2011 si intitola “Fotografo nascosto”...

Olsen

La prima mostra retrospettiva in Italia farà conoscere al grande pubblico il fotografo Poul Olsen (1932-1992), che del reportage legato alla realtà ha fatto una vera e propria filosofia. L'evento alla Galleria Wabi di Milano nell’ambito del PhotoFestival 2011 si intitola “Fotografo nascosto”, il termine con cui egli stesso amava definirsi e che ben racconta il suo stile di cacciatore di frammenti di quotidianità, soprattutto quelli che avevano la caratteristica di essere gentilmente sorprendenti: spesso le fotografie sono scattate per strada. Olsen non interveniva mai sui suoi bianconeri perché li considerava documenti capaci di raccontare la vita per come era: un gruppo di persone che camminano, una coppia che si abbraccia, un uomo che osserva i giornali esposti in un’edicola.

Pubblicato in Fotografia

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI