Stampa questa pagina

Apple vs Google è scontro aperto sui tablet

  Apple e Google: è scontro diretto tra i due colossi per il controllo del mercato dei tablet, il device post-pc che segna continue crescite di consumo. Confermato da Google il lancio di un Nexus 10, la ditta di Mountain view si prepara a sottrarre al marchio della mela il primato di leader nella settore.

Apple e Google: è scontro diretto tra i due colossi per il controllo del mercato dei tablet, il device post-pc che segna continue crescite di consumo. Confermato da Google il lancio di un Nexus 10, la ditta di Mountain view si prepara a sottrarre al marchio della mela il primato di leader nella settore.

nexus10--google-tablet

Il neonato segmento di mercato letteralmente inventato da Steve Jobs con l'Ipad si popola sempre più di copetitor: da Amazon che lancia la nuova linea KIndle fire, al marchio della mela già pronto ai nastri di partenza per inaugurare l'Ipad mini, sino ad arrivare a Google con l'annuncio del Nexus 10. Dopo il soddisfacente risultato di vendite raggiunto con il Nexus 7, frutto di una joint venture con Asus, la ditta di Mountan view prova a fare il salto di qualità: la notizia riguarda il nuovo tablet, che andrebbe a collocarsi in diretta competizione con l'Ipad per dimensioni dello schermo (10 pollici) e soprattutto in termini di prestazioni. Infatti, il Nexus 10, dalle prime indiscrezioni circolate in rete sembrerebbe prevedere uno schermo con una risoluzione superiore al display Retina, che Apple aveva indicato come "Risoluzionario", volendo indirettamente riconfermare la sua supremazia come azienda leader nella produzione dei device post-pc. Il tablet Google mira ad infrangere i record fissati dall'Ipad 3: raggiungendo una risoluzione di 2560x1600 pixel, rispetto ai 2048x1536 della sua controparte. Persino nel confronto sul rapporto PPI (pixel per inch) il primato del marchio della mela è messo in seria discussione: 299 pixel per pollice sarà lo standard fissato dal Nexus 10 che risulta nettamente superiore rispetto ai 264 del Ipad. Google è così entrato in una fase del business plan per cui è divenuto fondamentale guadagnare acquirenti e destabilizzare quello status quo, che da un paio d'anni vedeva l'azienda di Cupertino in vetta per la produzione di tablet. Nexus 10 inaugurerà anche una nuova politica di prezzi: se prima i prodotti Google avevano un costo contenuto, a partire da questo nuovo device si punta decisamente in alto come fascia d'acquisto considerato che il prezzo stimato sarà superiore ai 300 dollari. Va però aggiunto che ancora una volta il colosso del web farà ricorso ad una collaborazione: questa volta con Samsung, sfruttando il vuoto nel catalogo dell'azienda coreana che ancora non aveva previsto un modello di tablet di prestazioni elevate. 

Pubblicato in Tecnologia

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI