Stampa questa pagina

Lei sul Libeccio, lui sull’Etna: due sposi si riabbracciano nel mar Arabico

Messaggio d'amore sulla fiancata di una fregata lanciamissili

 Lenzuolo-damore-su-nave-da-guerra

“L’immensità di questo mare è nulla in confronto all’amore che provo per te”, ha scritto Maria, in missione antipirateria sul Libeccio, rivolta al suo Carmine che è a bordo della nave rifornitrice Etna su un lenzuolo in bella mostra. Un messaggio d’amore appeso alla fiancata di una fregata lanciamissili: non è un’immagine che capita spesso di vedere sui mari.

 I due si erano sposati il 22 agosto e si sarebbero rivisti solo ad aprile al termine della missione del gruppo navale Cavour in questi giorni in missione nel Golfo Persico. Ma il comandante dell’Etna, Martino Baldari, ha voluto fare una sorpresa ai due giovani  e farli riabbracciare proprio in mezzo al Mar Arabico, dove l’Etna ha rifornito di carburante il Libeccio. Così la giovane moglie è salita su un elicottero e ha potuto gettare le braccia al collo del marito, commosso, mentre l’equipaggio applaudiva al loro incontro. Un momento poetico, ricco di emozioni, anche se i due giovani hanno potuto passare pochissimo tempo assieme. Ma in mare ogni istante sembra eterno. Ad aprile, al termine della missione del gruppo Cavour,  Maria Imparato e Carmine Mariotta torneranno a riunirsi decideranno dove andare a vivere, visto  che in Italia – quando sono  a terra -  lei lavora a La Spezia e lui a Taranto. (gf)

Pubblicato in Attualità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI