Stampa questa pagina

Riforma PA: Capitale umano, Tagli a sprechi, Open data

Il premier Matteo Renzi in conferenza stampa a Palazzo Chigi, affiancato dal ministro Marianna Madia ha esposto la prossima riforma della Pubblica Amministrazione

renzi-madia

Il premier Matteo Renzi in conferenza stampa a Palazzo Chigi, affiancato dal ministro Marianna Madia ha esposto la prossima riforma della Pubblica Amministrazione: è un «tassello della sistematica operazione di cambiamento che stiamo facendo, stiamo rispettando tutte le scadenze».
Semplificazione del turnover, demansionamento, limite ai cumuli stipendiali compresi quelli da prepensionamento, riduzione del 50% dei permessi, possibilità di licenziamento per il dirigente privo di incarico oltre un certo periodo di tempo sono alcuni dei punti di questa riforma indicati dal titolare di Palazzo Chigi.
Renzi ha poi precisato che al termine sarà varato un disegno di legge e delega o forse, un decreto, anche se preferirebbe il ddl al decreto. Lo scopo della riforma sarà quello di «premiare la bella gente e punire i fannulloni». In serata viene diffusa una lettera indirizzata ai dipendenti pubblici che spiega le intenzioni del governo, in particolare per quanto riguarda riorganizzazioni ed esuberi. E viene aperta una casella di posta elettronica con il singolare indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ricevere i loro suggerimenti e i loro pareri: «Scriveteci - ha detto Renzi rivolto ai dipendenti pubblici - dal 30 aprile al 30 maggio ci sarà la consultazione online».

 

 

Pubblicato in Attualità