Stampa questa pagina

Urban Art a Parigi | Fiac e (OFF)ICIELLE | Le voci dell'arte

Bertrand Planes Bertrand Planes
Con l'inaugurazione della mostra 'outdoor' nel giardino dei Tuileries, in questa 41esima edizione, la Fiac conferma l'importante ruolo espositivo del paesaggio urbano. Hors les Murs, programma parallelo alle due fiere, è chiamato a giocare una posizione fondamentale nel dibattito aperto intorno ai temi ambientali, e invita il pubblico a diversi rendez-vous indirizzati alla scoperta dell'arte negli spazi aperti.

Dedicate alla scena contemporanea, concepite e orchestrate da diversi registi, sono installazioni artistiche accompagnate da altrettante performances sonore che, esposte in dialogo con i contesti cittadini, offrono nuove prospettive metropolitane. Oltrepassando il confine tra passato e moderno, le 'voci dell'arte' guardano al futuro, e si accostano alle architetture storiche attraverso musiche e suoni che costituiscono l'ossatura vitale del progetto, ideato per la diffusione di nuove espressioni.
Durante i giorni della fiera Fiac, che ha luogo al Grand Palais e nei suoi luoghi Hors les Murs, queste proposte diventano occasione d'incontri, dibattiti e riflessioni sulle trasformazioni urbane, e invitano all'incontro della pratica inventiva e alla scoperta delle ispirazioni che animano la scena contemporanea. Accolte lungo le sponde della Senna e all'interno dei giardini interessati dall'evento, le nuove forme di produzione artistica affrontano il delicato tema sull'ambiente. La proposta presenta opere che trattano spesso il tema comune, cosìcome altrettanti molteplici approcci concettuali e visuali, in un dialogo con la storia, i cambiamenti urbani e l'espressione creativa.
Il vasto paesaggio urbano compone rituali quotidiani, traccia simboli dell'esperienza individuale e collettiva e offre, attraverso ingredienti metropolitani variegati e multietnici, la chiave di lettura per nuovi sviluppi cittadini, vibrazioni collettive che, attraverso le parole e i gesti, tramandano le nostre tradizioni e le nostre memorie universali. Onde sonore sono al cuore dei mutamenti sociali. Inserite nel quotidiano e nella costruzione del nostro avvenire esse giocano un ruolo fondamentale nel seno della nostra società. In un confronto diretto con l'arte e le altre forme del pensiero contemporaneo, la musica agisce nei cambiamenti attuali del mondo odierno.
Melodie dell'espressione contemporanee accompagnano le passeggiate sonore lungo il tessuto urbano della capitale di Francia e diverse riflessioni sono, qui, messe in luce attraverso uno scambio di pensieri da parte di diversi attori della scena artistica internazionale.

Jardin des Plantes. Bug's Life, installazione sonora, opera dell'artista Bertrand Planes.

Jardin des Tuileries. Alma, installazione sonora, opera di Christian Boltanski.

Berges de Seine. Sounds by the River, passeggiata sonora, a cura di Anne - Laure Chamboissier.

http://www.jardindesplantes.net/

http://www.fiac.com/fr/paris

Pubblicato in Arte
Stefania Brugnaletti

Sito web: www.awish.it

Architetto e curatrice di progetti di valorizzazione artistica. Fondatrice di a Wish Consultancy agenzia internazionale offre servizi di consulenza nel settore della creatività (architettura-artecontemporanea-moda). E' persona Interculturale plurilingue orientata verso nuovi indirizzi di ricerca. Esperta consulente d'arte è autrice di testi.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI