Stampa questa pagina

Formigli su "Abusivi”: un libro che pone tanti perché

Roberto Ippolito e Corrado Formigli Roberto Ippolito e Corrado Formigli M. Riccardi © Agr
È il salotto per eccellenza di Roma: la Galleria Alberto Sordi che affaccia su Piazza Colonna, ovvero su Palazzo Chigi con la presidenza del consiglio. Eppure… eccola stracolma di “Abusivi”.

Una grande folla ha partecipato, mercoledì 12 novembre 2014, alla presentazione del libro di Roberto Ippolito con questo titolo, pubblicato da Chiarelettere, ospitata nella libreria “La Feltrinelli”.
Corrado Formigli, conduttore di “Piazzapulita” su La7, ha gestito l’incontro avvertendo subito: “È tutto vero”. Ovvero: gli infiniti e dettagliati casi di abusivismo raccontati da Ippolito sono proprio accaduti anche se possono apparire incredibili.
Alcuni passi del libro sono stati letti con intensa partecipazione da Barbara Valmorin. E con le amare riflessioni che derivano dal suo contenuto, Formigli ha fatto presente che “Abusivi” pone tanti perché. “Mi chiedo dove sono i sindaci e, cosa si fa per contrastare l’illegalità così diffusa”. E poi “perché tante irregolarità in Italia?” si è domandato Formigli. “Non abbiamo il senso dell’appartenenza a una comunità” ha affermato Ippolito, sostenendo che “abbiamo indirizzato il nostro individualismo verso le cose peggiori”.
Anche il pubblico ha voluto dire la sua. E uno dei presenti ha valutato il precedente libro di Ippolito “Ignoranti”, ugualmente pubblicato da Chiarelettere, “propedeutico” a “Abusivi”.

Pubblicato in Editoria

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI