Stampa questa pagina

Il “FiuggiStoria” 2014 a Cazzullo, Sgarbi e Castellina

Il “FiuggiStoria” 2014 a Cazzullo, Sgarbi e Castellina
La cerimonia di consegna dei riconoscimenti ai vincitori della V Edizione del Premio “FiuggiStoria”, promosso dalla Fondazione “Giuseppe Levi - Pelloni” in collaborazione con il  Comune di Fiuggi, si svolgerà a Roma lunedì 1 dicembre (inizio ore 17,30) nella Sala della Protomoteca in Campidoglio.

Per la “Saggistica”, il prestigioso riconoscimento è stato assegnato a Aldo Cazzullo per “La guerra dei nostri nonni” (Mondadori) e a Vittorio Sgarbi per “La lunga avventura dell'arte. Il tesoro d'Italia” (Bompiani). Per la sezione “Biografie” è stato premiato Gabriele Mammarella per il libro dedicato alla vita di Bruno Buozzi, operaio e sindacalista, “Bruno Buozzi. 1881-1944. Una storia operaia di lotte, conquiste e sacrifici” (Ediesse). A Milena Agus e a Luciana Castellina è stato conferito il premio per la sezione “Romanzo storico” per il libro “Guardati dalla mia fame” (Nottetempo). Per la sezione “Multimedia” è stata premiata la serie “1914-1918 Grande Guerra”, 20 documentari presentati da Paolo Mieli, prodotti da Rcs e da Rai Storia con la conduzione di Carlo Lucarelli e la consulenza storica di Antonio Gibelli e Mario Isnenghi. Per la sezione “Inediti”,  premiato il libro “I Nievo e la Storia, una passione di famiglia a cura di Ugo M. Olivieri” (Gaspari-Udine).

Il Premio “FiuggiStoria 2014” è stato dedicato al giornalista Franco Giustolisi, cronista e inviato speciale autore di coraggiose inchieste, alla cui memoria è stato conferito il “FiuggiStoria - Gian Gaspare Napolitano, inviato speciale” e  la cui figura e l’opera sarà ricordata, nel corso della cerimonia, da Pino Pelloni, direttore della “Biblioteca della Shoah”, dall’editorialista de “L’Espresso” Bruno Manfellotto e dal saggista Antimo Della Valle.

Con il suo libro “L'Armadio della vergogna", Franco Giustolisi ha denunciato l'occultamento dei documenti, conservati in un armadio con le ante rivolte al muro custodito negli uffici del Tribunale militare di Roma, relativi ai processi contro i nazisti autori delle stragi dei civili italiani durante la seconda guerra mondiale: da Sant'Anna di Stazzema, in Toscana, all'eccidio di Marzabotto in Emilia Romagna, fino alle Fosse Ardeatine a Roma.

Nel corso della manifestazione verranno salutati anche i vincitori della quinta edizione del Premio FiuggiStoria “Lazio Meridionale” celebratasi a Fiuggi a fine settembre: Dario Petti autore de “La palude rossa” edito da Annales,  Giuseppe D’Onorio autore di “Hoc Opus. Le campane e i campanili di Ferentino nella storia della città”  e  l’Associazione Antares di Piedimonte San Germano per il documentario “Dopo Cassino, Piedimonte San Germano”.

 

Pubblicato in Editoria
Alberto Esposito

Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei Pubblicisti del Lazio da Marzo 2004.
Si occupa di montaggio, postproduzione, dirette televisive, registrazioni in studio, editing audio e video.
Collabora ed ha collaborato con diversi quotidiani tra cui Italia Sera, La voce e Il Romanista