Stampa questa pagina

Sarà presentato a Roma “La critica musicale” di Federico Capitoni

Sarà presentato a Roma “La critica musicale” di Federico Capitoni
Ha ancora valore la critica musicale sui media tradizionali e in particolare sulla carta stampata? Il  proliferare delle informazioni circolanti sulla rete Internet la rendono meno necessaria? La critica musicale è interpretazione personale o un’oggettiva valutazione della qualità di un brano musicale? Per quali motivi si parla di musica? Quali sono gli obiettivi della critica musicale?

La critica musicale, attività in bilico tra giornalismo e musicologia, tra cronaca e opinione, sembra perdere progressivamente centralità nel dibattito intellettuale spesso anche per mancanza delle  necessarie competenze.

Federico Capitoni, docente di Storia della musica al Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia, critico musicale per “la Repubblica” e per “Il Sole 24 Ore” e per le maggiori testate musicali italiane e autore e conduttore in diverse emittenti, fra le quali RadioRai, con il suo ultimo libro “La critica musicale” (Carocci Editore, Collana Bussole, pagg. 112, euro 12,00) cerca di dare risposta a queste e altre domande facendo il punto sull’attuale  situazione della critica musicale.

Per quanto riguarda ad esempio il web, la critica musicale, spiega Capitoni, pur non presentando  sostanziali differenze a livello comunicativo con la carta stampata, è ritenuta meno affidabile in quanto manca l’autorevolezza della “testata” che certifichi le competenze di che vi scrive.  La critica musicale diffusa su Internet, dove sono offerte infinite possibilità espressive, mette infatti in discussione l’autorevolezza del critico.

Il libro “La critica musicale” sarà presentato a Roma, presente l’autore, mercoledì 10 giugno alle ore 18 alla Libreria Feltrinelli, in Via Emanuele Orlando, dai giornalisti e critici musicali Marcello Filotei e Marco Di Battista.

 

Pubblicato in Editoria
Alberto Esposito

Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei Pubblicisti del Lazio da Marzo 2004.
Si occupa di montaggio, postproduzione, dirette televisive, registrazioni in studio, editing audio e video.
Collabora ed ha collaborato con diversi quotidiani tra cui Italia Sera, La voce e Il Romanista

Articoli correlati (da tag)