Stampa questa pagina

Eni Award 2018 | Descalzi: investiti 5 miliardi in ricerca, rinnovabili e efficienza

Eni Award 2018 | Descalzi: investiti 5 miliardi in ricerca, rinnovabili e efficienza G.Currado © Agr
Assegnati al Quirinale gli Awards 2018, i 'Nobel dell'Energia'. Ambiente e innovazione al centro. La presidente Marcegaglia: "Eni continua a guardare al futuro e lo fa essendo protagonista della transizione energetica".

Eni dal 2012 ha investito 5 miliardi di euro in ricerca, rinnovabili ed efficienza e questo ci ha permesso di trasformare la nostra società. Lo ha detto l'amministratore delegato del gruppo, Claudio Descalzi, intervenendo alla cerimonia degli Eni Awards al Quirinale. La ricerca, ha aggiunto, "avrà un ruolo fondamentale per ridurre le emissioni e far fronte anche all'aumento della popolazione di 2 miliardi prevalentemente in Africa e Asia, nei prossimi anni, con un incremento della richiesta di energia del 30%". 

La cerimonia di premiazione degli Eni Awards si è svolta al Palazzo del Quirinale alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Giunto quest’anno alla sua undicesima edizione, il premio conosciuto anche come il 'Nobel dell’Energia', è considerato un punto di riferimento a livello internazionale per la ricerca nei campi dell'energia e dell'ambiente e testimonia l'importanza che la ricerca scientifica e l’innovazione hanno per Eni.

Dalla sua istituzione nel 2007 le candidature sono state più di 9 mila e oltre 27 premi Nobel hanno fatto parte della Commissione Scientifica e valutato le ricerche presentate. L’edizione di quest’anno ha registrato un numero di candidature superiore a 700.  Eni Award si conferma un premio alle frontiere dell’innovazione, come testimonia anche il premio Nobel per la chimica che è stato assegnato alla professoressa Francis H. Arnold, del Caltech, premiata Eni Award nel 2013. 

 

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI