Stampa questa pagina

Se ne va Rutger Hauer, il replicante ribelle di “Blade Runner”

Rutger Hauer in "Osterman Weekend" di Sam Peckinpah Rutger Hauer in "Osterman Weekend" di Sam Peckinpah
È morto all’età di settantacinque anni il grande attore olandese, noto nel mondo per il ruolo del replicante del celebre “Blade Runner” di Ridley Scott.

Nato ad Amsterdam nel gennaio 1944, dopo varie esperienze in teatro ed in televisione, nel ’73 ottiene il ruolo da protagonista di Fiore di carne di Paul Verhoeven, il quale, negli anni successivi, lo dirigerà altre otto volte.

All’inizio degli anni Ottanta esordisce a Hollywood con I falchi della notte (1981) di Bruce Malmuth e l’anno dopo ottiene un successo mondiale con la sua performance dell’androide in Blade Runner(1982) di Ridley Scott, film “cult”e modello per le successive pellicole di fantascienza.

Nei trent’anni successivi, ha dimostrato la propria versatilità interpretando ruoli molto differenti fra loro. Ricordiamo Ladyhawke (1985) di Richard Donner, La leggenda del santo bevitore (1988) di Ermanno Olmi, Sin City (2005) di Robert Rodriguez e Frank Miller, Barbarossa (2009) di Renzo Martinelli, The Rite (2011) Mikael Håfström, Hobo with a Shotgun (2011) di Jason Eisener.

Fra gli altri film Repelsteeltje (1973) di Harry Kümel, La donna che violentò se stessa (1974) di Adrian Hoven, Il seme dell’odio (1975) di Ralph Nelson, Kitty Tippen (1975) di Paul Verhoven, Assassinio a sangue freddo (1975) di Ralf Gregan e Günter Vaessen, Soldato d’Orange (1978) di P. Verhoven, Pastorale 1943 (1978) di Wim Verstappen, Misteries (1978) di Paul de Lussanet, Donna tra cane e lupo (1979) di André Delvaux,Grijpstra & De Gier (1979) di Wim Verstappen, Spetters (1980) di P. Verhoven, Chanel Solitaire (1981) di George Kaczender, Eureka (1983) di Nicholas Roeg, Osterman Weekend (1983) di Sam Peckinpah (al suo ultimo film), tratto dal libro omonimo di Robert Ludlum, Il nido dell’aquila (1984) di Philippe Mora, L’amore e il sangue (1985) di P. Verhoven, The Hitcher - La lunga strada della paura (1986) di Robert Harmon, Wanted vivo o morto (1987) di Gary Sherman, I maledetti di Broadway (1989) di Howard Broohner, Furia cieca (1989) di Philip Noyce, In una notte al chiaro di luna (1989) di Lina Wertmüller, Giochi di morte (1989) di David Webb Peoples, Sotto massima sorveglianza (1991) di Lewis Teague, Le mani della notte (1991) di Jan Eliasberg, Detective Stone (1992) di Tony Maylam, Beyond Justice (1992) di Duccio Tessari, Artic Blue (1993) di Peter Masterson, Sopravvivere al gioco (1994) di Ernest Dickerson, Nostradamus (1994) di Roger Christian, Scelte proibite (1994) di Jennifer Warren, Sangue innocente (1994) di Bob Misiorowski, 2049 - L’ultima frontiera (1996) di P. Mora, Omega Doom (1996) di Albert Pyun, Knockin' on Heaven's Door (1997) di Thomas Jahn, Blast (1997) di A. Pyun, Hemoglobin - Creature dall’inferno (1997) di Peter Svatek, Redline (1997) di Tibor Takacs, Stategia mortale (1998) di Mark Griffiths, Caccia al serial killer (1998) di Mario Azzopardi, Simon Magus (1998) di Ben Hopkins, Partners in Crime (2000) di Jennifer Warren, Wilder - Indagine pericolosa (2000) di Rodney Gibbons,  Impulsi mortali (2001) di D. Shone Kirkpatrick, Swarm - Minaccia dalla giungla (2001) di Jeff Hare, I banchieri di Dio (2002) di Giuseppe Ferrara, Scorcher (2002) di John Seale, Warrior Angels - Lame scintillante (2002) di Bryon W. Thompson, Confessioni di una mente pericolosa (2002) di George Clooney.

In epoche più recenti era apparso in film comeDracula 3D (2012) di Dario Argento, 2047: Sights of death (2014) di Alessandro Capone The Broken Key (2017) di Louis Nero, 24 Hours to Live (2017) di Brian Smrz, The Sisters Brothers (2018) di Jacques Audiard.

Molto attivo anche in televisione, ha recitato in vari film tv (Fuga da Sobibor - 1987 - di Jack Gold, Delitto di stato - 1994 - di Christopher Manaul, Minaccia nell’Atlantico - 1997 - di David Drudy, File: programmamortale (1998) di Richard Spence) ed in alcuni episodi di telefilm e miniserie (Floris - 1969, quindici episodi -, con cui si affermò in tv in Olanda, Il principe del deserto - 1989 - di Duccio Tessari, Merlino - 1998 - di Steve Barron, Il magico regno delle favole - 2000 - di David Carson e Herbert Wise, Alias - 2003 -, Smallville - 2003 -, Salem’s Lot - 2004 - di Mikael Salomon, Michelangelo - Il cuore e la pietra - 2012 -, True Blood - 2013-14 -, Francesco - 2014 - di Liliana Cavani, Galavant - 2015 -, The Last Kingdom - 2015 -, Channel Zero - 2018).

Rutger Hauer ha anche svolto attività a favore dell'ambiente e nel sociale. Nel ’94 si batté per la liberazione del cofondatore di Greenpeace Paul Watson - il futuro fondatore di Sea Shepherd Conservation Society -, arrestato con l'accusa di avere causato l’affondamento di una nave baleniera. Ha costituito una fondazione - la Rutger Hauer Starfish Association - per la ricerca sull’Aids e l'aiuto dei malati nel mondo.

Nel 2007 ha pubblicato un’autobiografia (scritta con Patrick Quinlan) intitolata All Those Moments: Stories of Heroes, Villains, Replicants, and Blade Runners.

 

Pubblicato in Cinema

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI