Stampa questa pagina

25 aprile 2020: la piazza virtuale di #iorestolibero

25 aprile 2020: la piazza virtuale di #iorestolibero
La festa per il 75° anniversario dalla Liberazione sarà virtuale e benefica con più di 3000 artisti uniti nel nome dell’emergenza

È stato firmato da moltissimi artisti, protagonisti della cultura, dello spettacolo e dello sport, per la Festa della Liberazione 2020, un appello per una piazza virtuale che avrà luogo in collegamento streaming su 25aprile2020.it a partire dalle 11 di sabato 25 aprile. L’iniziativa avrà inoltre scopo benefico, in quanto collegata alla possibilità di fare donazioni su GoFundMe per Caritas e Croce Rossa Italiana.

In un momento in cui c’è bisogno «più che mai di celebrare la nostra libertà, di tornare a guardare al futuro con speranza e coraggio» – come si legge direttamente dal sito dell’evento – , giunge l’appello a cittadini e cittadine volto a stringersi intorno alle comunità locali per rinsaldare la comunità nazionale. Oltreché per celebrare la Festa della Liberazione dal nazifascismo e per riflettere sulla Carta Costituzionale, l’occasione è stata pensata per invitare la comunità alla donazione, non inferiore ai due euro, per sostenere le associazioni volontarie che assistono le persone senza fissa dimora e gestiscono le mense dei poveri in questo critico periodo di emergenza sociale.

 Finora sono stati in moltissimi – oltre 3500 – ad aderire all’appello tra cantanti, scrittori, personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport: Eleonora Abbagnato, Stefano Accorsi, Antonio Albanese, Antonio Diodato, Tosca, Vasco Rossi, Luciano Ligabue, Fiorello, Emma Marrone, Gianna Nannini, Rita Pavone, Zucchero, Alex Britti, Adriano Celentano, Amadeus sono solo alcuni tra i firmatari dell’appello di cui l’elenco aggiornato può leggersi direttamente dal sito ufficiale. Alto e incoraggiante è già anche il numero delle donazioni inviate sinora, con 142'992 euro raccolti su un obiettivo fissato a 300'000.

Nel frattempo, l’invito rimane aperto a tutti e pieno di entusiasmo: «La nostra piazza sarà virtuale ma ugualmente gremita e animata, il palcoscenico saranno le nostre case piene di calore, i nostri computer e i nostri smartphone faranno il resto. Uniamoci per metterci alle spalle questa crisi e disegnare un domani luminoso e promettente».

Pubblicato in Musica

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI