Stampa questa pagina

Luce Lazio, blackout Roma

A sx l'abbraccio fra Inzaghi e Luis Alberto. A dx uno sconsolato Dzeko A sx l'abbraccio fra Inzaghi e Luis Alberto. A dx uno sconsolato Dzeko
I biancocelesti battono il Napoli, i giallorossi cadono a Bergamo. 

Lazio e Roma regalano un risveglio, calcistico, dolceamaro alla Capitale. Da un lato i biancocelesti che vincono agevolmente per 2 a 0 contro un Napoli in emergenza. E tornano in piena lotta per un posto Champions League. Dall’altro i giallorossi, sconfitti 4 a 1, che durano solo un tempo contro una super Atalanta. Ma che restano in piena bagarre per il quarto posto. 

LE PARTITE

Lazio-Napoli è una partita senza storia. La squadra di Inzaghi non sbaglia nulla per novanta minuti. Con un goal per tempo, Immobile prima e Luis Alberto dopo, regola un brutto Napoli. Qualità e accelerazioni. Questi i marchi di fabbrica della Lazio rivisti nel big match dell’Olimpico. La Lazio vince e convince.

Atalanta-Roma non è una sola partita. Sono due partite di quarantacinque minuti. Il primo tempo è a tinte giallorosse. Pronti via, Dzeko segna la rete numero 112 in maglia Roma. Poco dopo Spinazzola colpisce il palo, lo sliding doors del match. Difesa perfetta. Al rientro in campo, la squadra di Fonseca è assente. L’Atalanta cambia marcia, la Roma non le sta dietro. Zapata pareggia. Gosens effettua il sorpasso (pasticcio di Mirante). Muriel prende il largo (dribbling su Mirante). Ilicic, dopo una serpentina magistrale chiude i conti. Blackout giallorosso allarmante.

I PROTAGONISTI

Se Luis Alberto all’Olimpico accende la luce, Pellegrini a Bergamo schierato a metà campo fatica.

Se Reina risponde presente, Mirante è un assente ingiustificato.

Se Immobile segna, Dzeko pure.

In casa Lazio gli uomini chiave rispondono alla grande ad Inzaghi. L’estremo difensore spagnolo, ormai titolare fisso, guida bene la difesa che non rischia nulla. Il connazionale a centrocampo regala giocate sopraffine e il goal della sicurezza. Immobile è la solita sentenza, decisivo sempre.

A Trigoria Fonseca invece si interroga sul ruolo da affidare a Pellegrini. Il centrocampista della Nazionale, è sempre fra i migliori quando schierato nella trequarti. Perde efficacia in mezzo al campo. Ma davanti sembrano intoccabili Dzeko, Mkhitaryan (ancora una volta migliore in campo) e Pedro. Altra matassa da sbrogliare per l’allenatore portoghese, è quella riguardante i portieri. Pau Lopez non da garanzie, ma la prestazione di Mirante a Bergamo getta ombre anche sul portiere campano. L’ex Parma ha messo del suo nella disfatta bergamasca. Dzeko è la solita certezza. Numeri da capogiro. Sesto goal in 11 partite contro l’Atalanta. 83esimo goal in campionato con la maglia della Roma, eguagliato Montella. Terzo posto solitario nella classifica all-time dei marcatori della Roma.

LE AVVERSARIE

Malissimo il Napoli. Falcidiato dalle assenze nel reparto offensivo, la squadra di Gattuso scende in campo senza mordente. Le assenze di Insigne per squalifica, di Mertens e Osimhen per infortunio tolgono al Napoli la forza d’attacco e anche mentale. E per i partenopei piove sul bagnato. Infatti sono stati costretti ad uscire per infortunio Lozano e Koulibaly.

L’Atalanta va oltre i problemi interni, vedasi la mancata convocazione di Gomez destinato a partire nella prossima finestra di mercato. La squadra di Gasperini non si fa distrarre e strapazza la Roma. Il collettivo oltre il singolo. E con un Ilicic ritrovato a questi livelli si può solo che star sereni.

UNO SGUARDO ALLA CLASSIFICA

La vittoria contro il Napoli porta la Lazio all’ottavo posto a quota 21 punti. A -2 dal Napoli quinto. E a -3 dalla Roma quarta in classifica nonostante la sconfitta contro l’Atalanta (21 punti ma con una partita in meno).

Provano la fuga le milanesi e la Juventus. Il Milan (31 punti) mantiene il primo posto battendo il Sassuolo. Segue l’Inter (30 punti) vincente contro lo Spezia. A quota 27 punti la Juventus che liquida il Parma per 4 a 0.  

Pubblicato in Sport

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI