Stampa questa pagina

Roma-Lazio 2-0, il derby è giallorosso

Mkhitaryan e Dzeko festeggiano la rete dell'1 a 0 Mkhitaryan e Dzeko festeggiano la rete dell'1 a 0 Pagina ufficiale Fb As Roma
La Roma vince il derby contro la Lazio per 2 a 0. Sul tabellino dei marcatori finiscono Mkhitaryan e Pedro.

La Roma vince con merito e difende il settimo posto, valido per l’accesso alla Conference League. La Lazio sconfitta dice addio ai sogni Champions League.

LA PARTITA

Il derby della Capitale è stata una partita dai ritmi molto bassi. Nel primo tempo gioca meglio la Lazio che crea occasioni pericolose con Luis Alberto, bravo Fuzato a respingere, e Milinkovic-Savic che spreca una ghiotta occasione. I biancocelesti sprecano i giallorossi no. Alla prima azione offensiva dei primi 45 minuti, la Roma passa. In ripartenza Dzeko si libera con una bella giocata di Acerbi, e mette un pallone in mezzo che Mkhitaryan trasforma in gol.

Nella ripresa la Roma legittima il vantaggio. La squadra di Fonseca pressa bene, arriva prima sulle seconde palle e crea pericoli alla porta di Reina. Giallorossi vicino al raddoppio con Cristante in due occasioni ma prima il centrocampista romanista spara alto e poi è ben anticipato da Lazzari. La Lazio non riesce a mettere apprensione alla difesa romanista, se non fosse per due occasioni di Immobile fra cui una però in fuorigioco. Al 78esimo Pedro chiude il derby. Lo spagnolo si libera di Milinkovic-Savic e con un bel sinistro da fuori area batte Reina. Poco dopo Acerbi saltato da Dzeko, stende il bosniaco e chiude la partita in anticipo prendendo l’espulsione per somma di ammonizione. Si chiude 2 a 0 il derby di Roma, un trionfo giallorosso, ultimo regalo di Fonseca da allenatore della Roma ai tifosi romanisti.

I PROTAGONISTI

Il migliore in campo del derby di Roma è Edin Dzeko. Il bosniaco non segna ma propizia il vantaggio giallorosso e porta all’espulsione Acerbi. Grande prova di Dzeko, un chiaro segnale per Mourinho, prossimo allenatore della Roma.

Sul podio dei migliori del derby, sicuramente trovano posto Fuzato e Darboe. Il primo titolare dopo l’infortunio di Pau Lopez, contro la Lazio tiene a Roma la galla con un grande intervento nel primo tempo su Luis Alberto e poi risolve senza problemi i pericoli della ripresa. Darboe classe 2001, gioca da veterano e giganteggia in mezzo al campo. Una bella scoperta per la Roma del futuro.

Acerbi è il peggiore della partita. Male in marcatura su derby e poi si guadagna pure il cartellino rosso. Serata da dimenticare.

ROMA, UNA FESTA DOPO UNA STAGIONE DIFFICILE

La vittoria nel derby è un toccasana per la stagione giallorossa. I tre punti nella stracittadina arrivano dopo la brutta eliminazione contro il Manchester United in Europa League e dopo aver perso da tempo il treno per le posizioni Champions League ed Europa League. A 90 minuti dalla fine del campionato alla Roma non resta che difendere il settimo posto valido per l’accesso alla Conference League, e poi inizierà l’era Mourinho.

LAZIO, SCONFITTA MA IN EUROPA LEAGUE

La Lazio gioca una brutta partita al termine di una settimana da dimenticare per i biancocelesti. La sconfitta della settimana scorsa contro la Fiorentina aveva spento le speranze di rimonta Champions per la Lazio, ma la conferma aritmetica è arrivata con la sconfitta nel derby. La squadra di Inzaghi non ha più niente da chiedere a questo campionato, ma può già pensare alla prossima stagione dove disputerà l’Europa League.

Pubblicato in Sport

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI