Stampa questa pagina

Volevo nascondermi di Giorgio Diritti al CineVillage Parco Talenti

Volevo nascondermi di Giorgio Diritti al CineVillage Parco Talenti
È stato proiettato lunedì 21 giugno 2021 al CineVillage Parco Talenti - via Arrigo Cajumi, angolo via Ugo Ojetti - con grande affluenza di pubblico (sia pur nel pieno rispetto di tutte le norme anti Covid in vigore) il film di Giorgio Diritti “Volevo Nascondermi”, interpretato da Elio Germano nel ruolo del pittore e scultore Antonio Ligabue.

La proiezione è stata preceduta dall’incontro con la sceneggiatrice del film Tania Pedroni, intervistata da Christian Raimo (assessore alla Cultura del Municipio III di Roma).

Il film (interpretato da un superlativo Elio Germano nel ruolo che, alla fine degli anni Settanta, nella miniserie tv di Salvatore Nocita,  fu del grande Flavio Bucci - 1947-2020) narra della vita del pittore Antonio Ligabue (Zurigo, 1899-Gualtieri - RE -, 1965) con flashback che mostrano sprazzi della sua infanzia e delle sue origini svizzero-italiane. Il piccolo Antonio, affidato a genitori adottivi, comincia subito ad avere disturbi psicofisici, sia ammala di rachitismo, e dopo esser stato espulso dalla scuola e aver aggredito la madre, viene ricoverato più volte in manicomio. Allo stesso tempo trova conforto nella pittura e nella scultura, raffigurando sovente leoni, cavalli, gorilla e tigri, che fonde con il paesaggio emiliano (si trasferirà a Gualtieri – RE - dove viene chiamato in modo spregiativo “El Tudesc”). Tuttavia Ligabue viene scoperto dallo scultore, pittore e critico Renato Marino Mazzacurati (1907-1969), il quale lo incoraggia a continuare a dipingere ed a partecipare a mostre e convegni d'arte della provincia, finché Ligabue non viene lentamente scoperto e apprezzato dalla critica, sia pur etichettato da alcuni accademici come artista naif.

Il film è stato presentato in anteprima al Festival di Berlino nel febbraio 2020.  L’uscita del film nelle sale cinematografiche era prevista per il 27 febbraio seguente. Tuttavia, come purtroppo tutti sappiamo l’emergenza sanitaria connessa alla pandemia Covid-19 ha portato, dal marzo al giugno 2020 alla chiusura di tutti i cinema ed il film è tornato in sala nell’agosto 2020.

Volevo nascondermi di Giorgio Diritti (soggetto: G. Diritti, Fredo Valla; sceneggiatura: G. Diritti, Tania Pedroni; fotografia: Matteo Cocco; musiche: Marco Biscarini, Daniele Furlati; scenografia: Ludovica Ferrario, Alessandra Mura, Paola Zamagni; costumi: Ursula Patzak; trucco: Aldo Signoretti, Lorenzo Tamburini, Giuseppe Desiato; montaggio; Paolo Cottognola, G. Diritti; produzione: Carlo Degli Esposti, Nicola Serra, Francesco Beltrame - produttore esecutivo - per Palomar, Rai Cinema; distribuzione: 01 Distribution; interpreti: Elio Germano - Antonio Ligabue -, Oliver Ewy - A. Ligabue da giovane -, Leonardo Carrozzo - A. Ligabue da bambino -, Pietro Traldi - Renato Marino Mazzacurati; durata: 120’) ha avuto ben quindici candidature ai David di Donatello vincendone sette (Miglior Film, Miglior Regista, Miglior Attore Protagonista - Elio Germano, che ha vinto anche l’Orso d’Argento al Festival di Berlino -, Miglior Fotografia, Miglior Scenografia, Miglior acconciatura, Miglior Suono).

 

All’interno del bellissimo spazio verde cittadino di Parco Talenti, arricchito dalla presenza di stands artigianali e di una attrezzata area food, numerosi sono i giovani, le famiglie e gli appassionati che ogni sera partecipano alle iniziative proposte.

Il programma del CineVillage Parco Talenti proseguirà martedì 22 giugno con la proiezione del film Green Book (2018) di Peter Farrelly, con V. Mortensen, M. Ali, L. Cardellini.

 

Gli altri appuntamenti (da mercoledì 23 a domenica 27 giugno)

Mercoledì 23 giugno

Ore 20.30: “Cineasti di Parole”.

Ferzan Ozpetek presenta il libro Come un respiro.

Modera Franco Montini.

A seguire La Dea Fortuna (2019) di F. Ozpetek, con S. Accorsi, E. Leo, J. Trinca.

 

Giovedì 24 giugno

Ore 20.30: “Cineasti di Parole”

Daniele Vicari presenta il libro Emanuele nella battaglia.

Modera Franco Montini.

A seguire Il giorno e la notte (2020) di Daniele Vicari, con I. Ragonese, F. Acquaroli, V. Marchioni.

 

Venerdì 25 giugno

Ore 20.30: incontro con Alex Infascelli

A seguire Mi chiamo Francesco Totti di A. Infascelli.

 

Sabato 26 giugno

Ore 21.15A Star is Born di Bradley Cooper, con B. Cooper, L. Gaga, S. Elliott.

 

Domenica 27 giugno

Ore 21.15Joker di Todd Phillips, con J. Phoenix, R. De Niro, Z. Beetz.

 

La programmazione cinematografica è partita sabato 12 giugno con la proiezione del film JoJo Rabbit (2019) commedia poetica e intelligente diretta dal regista neozelandese Taika Waititi, premiata agli Oscar 2020 per la Miglior Sceneggiatura Non Originale, ed interpretata da Scarlett Johansson e Sam Rockwell. Il film è stato il primo di una serie di venti titoli scelti dal pubblico che ha partecipato al contest #SCEGLILFILM nelle settimane precedenti sui canali social della manifestazione.

Gli altri quattro film della sezione “Drama” sono Joker (2019) di Todd Phillips, The Post (2018) di Steven Spielberg, A casa tutti bene (2018) e Gli anni più belli (2020) di Gabriele Muccino.

Gli altri quindici film sono divisi in tre sezioni: “Comedy” (La Dea Fortuna - 2019 - di Ferzan Ozpetek, Un giorno di pioggia a New York - 2020 - di Woody Allen, Non ci resta che il crimine - 2019 - di Massimiliano Bruno, C’era una volta... a Hollywood - 2019 - di Quentin Tarantino, La belle époque - 2019 - di Nicolas Bedos), “Family” (Il re leoneAladdinFrozen 2 - Il segreto di ArendelleLa famiglia AddamsSpiderman Far from Home ex aequo con Il richiamo della foresta) e “Musical” (Bohemian Rhapsody - 2018 - di Bryan Singer, A Star is Born - 2018 - di Bradley Cooper, La La Land - 2016 - di Damien Chazelle, Moulin Rouge! - 2001 - di Baz Luhrmann, The Greatest Showman - 2017 - di Michael Gracey).

 

“Cineasti di Parole”

I lunghi periodi di lockdown hanno indotto molti cineasti - senza distinzione fra registi, sceneggiatori ed attori - a cimentarsi con la scrittura.

Il giornalista Franco Montini è il curatore della rassegna “Cineasti di Parole”, con interviste pubbliche in cui l’ospite, oltre ad illustrare il suo libro, interverrà anche sui rapporti linguaggio letterario e cinematografico e, al termine dell’incontro, presenterà al pubblico il suo film del cuore, spiegando le ragioni della sua scelta.

Il programma

Dopo l’incontro con Enrico Vanzina, che si è svolto martedì 15 giugno (con la presentazione del libro Una giornata di nebbia a Milano – HarperCollins, cui è seguita la proiezione del film Lockdown all’italiana – 2020) la rassegna “Cineasti di Parole” proseguirà mercoledì 23 giugno con Ferzan Ozpetek, il quale, alle ore 20.30, presenterà il suo libro Come un respiro (Mondadori). Seguirà la proiezione del film Cuore sacro (2005).

 

Gli altri appuntamenti

Giovedì 24 giugno

Ore 20.30: Daniele Vicari, Emanuele nella battaglia (Einaudi)

A seguire proiezione di Il giorno e la notte (2021)

 

Mercoledì 30 giugno

Ore 20.30: Sabina Guzzanti, 2119/La disfatta dei sapiens (HarperCollins)

A seguire proiezione di La trattativa (2014).

 

Mercoledì 7 luglio

Ore 20.30: Paolo Genovese, Supereroi (Einaudi)

 

Mercoledì 14 luglio

Ore 20.30: Cristina Comencini, L’altra donna (Einaudi)

 

Mercoledì 21 luglio

Ore 20.30: Ambra Angiolini, InFame (Rizzoli)

 

Mercoledì 4 agosto

Ore 20.30: Carlo Verdone, La carezza della memoria (Bompiani)

 

“LibriCineVillage”

Sei grandi scrittori per guardare dentro di noi. Saranno i protagonisti di “LibriCineVillage”, la rassegna romana al Parco Talenti nell’ambito del CineVillage con gli incontri in programma in altrettanti lunedì consecutivi, dal 28 giugno al 2 agosto 2021. Parteciperanno Dacia Maraini, alla quale sarà affidata l’inaugurazione, Aldo CazzulloGianrico CarofiglioFilippo La Porta, Mario Tozzi e Costantino D’Orazio.

Le conversazioni si svolgeranno in un’area dedicata all’interno del Parco Talenti, con l’accesso da via Ugo Ojetti, all’angolo con via Arrigo Cajumi. L’ingresso è libero, nel rispetto di tutte le norme anti Covid in vigore. Tutti gli appuntamenti saranno alle ore 19.30, con possibilità di firmacopie. Il banco per la vendita verrà allestito dalla libreria Scuola e Cultura. L’orario degli incontri sarà coordinato con la proiezione del film, prevista alle 21.15, in modo tale da permetterne la visione ai presenti.

L’inaugurazione di “LibriCineVillage” lunedì 28 giugno da parte di Dacia Maraini rappresenterà anche il “battesimo” in pubblico del suo ultimo libro, Una rivoluzione gentile (Rizzoli), che uscirà pochi giorni avanti. Il titolo è una sfida personale lanciata, frutto di un lustro di riflessioni: la ricerca di un antidoto all’odio per la solidarietà fra le generazioni e fra classi sociali, per la lotta contro la violenza, in particolar modo quella contro le donne, per la questione ambientale come punto focale del nostro orizzonte.

“Il Paese salvato dalle donne” è la convinzione maturata da Aldo Cazzullo ed espressa nel sottotitolo del suo Le italiane (Solferino), che verrà presentato lunedì 5 luglio. Dalle centenarie scomparse Rita Levi Montalcini e Franca Valeri a Samantha Cristoforetti, Bebe Vio, Miuccia Prada e molte altre. Una lunga carrellata di figure femminili importanti. Testimoni dell’avanzata femminile, a tal punto che neppure il lockdown più rigido ha fermato le cassiere dei supermercati e le poliziotte.

Ha invece abbandonato misteriosamente la carriera di pubblico ministero in seguito ad un incidente la protagonista di La disciplina di Penelope (Mondadori), il romanzo di Gianrico Carofiglio in calendario per lunedì 12 luglio. Una figura femminile dai tratti epici, una donna durissima e fragile, carica di rabbia e di dolente umanità, che accetta di svolgere le sue indagini su un omicidio irrisolto senza essere qualificata per farlo. Ma è l’occasione per ritrovare se stessa.

Sarà Filippo La Portalunedì 19 luglio, a celebrare, con le sue analisi critiche, il sommo poeta nell’anno delle celebrazioni per i settecento anni dalla sua morte. Interverrà con Come un raggio nell’acqua. Dante e la relazione con l’altro (Salerno Editrice). Dall’attraversamento della luna di Dante e Beatrice senza scompaginarla scaturisce la riflessione sull’etica del rispetto dell’altro, lezione sempre attuale della Divina Comoedia che preme su di noi con gli interrogativi più urgenti.

Del rispetto del mondo intorno a noi parlerà poi Mario Tozzi, lunedì 26 luglio, con Uno scomodo equilibrio (Mondadori), ponendo come esigenza fondamentale la prevenzione di una prossima pandemia dopo quella avvenuta - ed ancora in corso - nonostante le grandi risorse tecnologiche disponibili. M. Tozzi afferma che la guerra contro i virus non è difficile, ma inutile. Occorre conviverci, riconoscendo il fatto che il miglior vaccino è la conservazione e la tutela della natura.

Sarà Costantino D’Orazio con Vite di artiste eccellenti (Laterza) a chiudere, lunedì 2 agosto, la rassegna raccontando un’altra storia dell’arte, quella delle donne che hanno dipinto, scolpito, decorato ma sono ingiustamente finite nel dimenticatoio. Il suo cammino comincia dalle loro tracce nell’antica Grecia per esaminare poi la manualità nel Medioevo, l’esplosione nel Rinascimento o le prime mostre a fine Ottocento, fino ad arrivare alla popolarità ed alle alte quotazioni delle epoche più recenti.

 

La terza edizione del CineVillage Parco Talenti (partners: Roma Culture - Biblioteche di Roma, CONI Comitato Regionale Lazio, Science Together NET, DireGiovani.it, «il nuovo magazine», «Il Terzo News», Citynews, Typimedia, Dimensione Suono Soft, Impreme) proseguirà fino a domenica 5 settembre 2021.

Pubblicato in Cinema

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI