Stampa questa pagina

"It's coming Rome", siamo Campioni d'Europa!

L'Italia è campione d'Europa L'Italia è campione d'Europa Pagina ufficiale fb Nazionale Italiana di Calcio
L’Italia è Campione d’Europa! Battuta l’Inghilterra ai calci di rigore. 

L’Italia è in festa! Siamo Campioni d’Europa! Euro 2020 si è concluso con il coronamento di un sogno, un sogno azzurro.
L’11 giugno iniziava il percorso dell’Italia di Mancini all’Europeo itinerante, ma il ct aveva iniziato a costruire qualcosa di straordinariamente magico molto prima, da quando ho raccolto le macerie della Nazionale di Ventura. Lo smacco della mancata partecipazione al mondiale 2018, ora è un lontano ricordo. Il Mancio ha costruito un’Italia bella, che gioca a pallone, non solo attendista ma anzi propositiva e nella finale di Wembley è stata padrona, in casa dei padroni di casa.

Il calcio è il nostro sport

Abbiamo vinto a casa loro, sì, a casa degli inglesi, nel loro tempio, Wembley quando urlavano “Footbal it’s coming home” come se il calcio fosse di loro proprietà, dall’alto del loro unico mondiale vinto nel 1966. Noi nella nostra storia abbiamo 4 mondiali e, da ieri, 2 Europei. Il calcio è cosa nostra.

L’Italia è arrivata a Wembley dopo aver superato a punteggio pieno il girone (Svizzera, Turchia, Galles) ed eliminando Austria (supplementari), Belgio (1° Nazionale nel ranking), Spagna (ai rigori).

Un cammino esaltante, terminato in gloria nella finale contro l’Inghilterra.

Campioni d'Europa dagli undici metri

Gli inglesi ci credevano, specie quando Shaw dopo due minuti portava i sudditi della Regina in vantaggio. Da lì Kane e compagni, si sono chiusi in difesa, nel vecchio stile del calcio italiano.

Ma Mancini sa che per vincere bisogna sì saper giocare in difesa, all’italiana, ma sa anche che bisogna osare, e questo va fatto con tecnica, con palleggio, col gioco. L’Italia si prende il campo, ma il pareggio arriva soltanto nella ripresa con Leonardo Bonucci. Il difensore azzurro, che insieme a Chiellini ha annientato il capocannoniere (Kane) del “campionato migliore del mondo” (Premier League – ndr), fa esplodere di gioia un’intera nazione e la partita avanza ai supplementari che scorrono via nell’attesa dei calci di rigore.

Dagli 11 non siamo bravi, sbagliano Belotti e Jorginho, uno che di solito dal dischetto non sbaglia mai. Ma abbiamo la buona sorte dalla nostra, Rashford prende il palo, e poi abbiamo fra i pali il portiere più forte del mondo. Donnarumma, classe 1999, para gli ultimi due rigori agli inglese e ci riporta quella Coppa che ci mancava dal 1968.

“It’s coming Rome”, siamo Campioni d’Europa!

Pubblicato in Sport

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI