Stampa questa pagina

Bolle di sapone: ambientato a Sacrofano il cortometraggio contro la violenza sulle donne

Bolle di sapone: ambientato a Sacrofano il cortometraggio contro la violenza sulle donne
Si intitola “Bolle di sapone” il cortometraggio realizzato da Francesco Greco, giovane regista di Sacrofano, che proprio al suo paese ha dedicato l’ultimo lavoro che affronta la tematica, purtroppo quanto mai attuale, della violenza contro la donna.

La storia, che si apre con suggestive riprese aeree del borgo medievale ed è accompagnata da musiche originali, racconta, con grande sensibilità, un dramma familiare. Il messaggio è, tuttavia, un inno alla speranza: bisogna trovare il coraggio di chiedere aiuto, perché c’è sempre qualcuno disposto a venire in soccorso.

Prodotto da LP Produzioni, il cortometraggio, patrocinato dal Comune di Sacrofano e dall’Ente Regionale Parco di Veio, e realizzato in collaborazione con le realtà del territorio, è stato presentato nelle scuole elementari e medie di Sacrofano lo scorso 25 novembre, data in cui ricorre la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro la donna.  I bambini, toccati dalla visione, al termine hanno voluto rivolgere numerose domande al regista.

Domenica 28 novembre è stato, inoltre, presentato al Convegno, moderato dalla giornalista Rai Roberta Ammendola e organizzato dal Lions Club Sacrofano-Formello, dal titolo Dalla violenza sulle donne al femminicidio, commuovendo il pubblico in sala.

Francesco, come nasce l’idea di realizzare un cortometraggio su una tematica così delicata?

Il progetto nasce per sensibilizzare grandi e bambini a questo tema attuale e già trattato, dando, tuttavia, una nota di originalità perché la storia viene mostrata al pubblico attraverso gli occhi di una bambina di sette anni che vive una situazione di violenza domestica.

 

Perché hai scelto di ambientarlo a Sacrofano?

Sacrofano è il paese in cui vivo, in cui sono cresciuto con i miei amici. Inoltre l’Amministrazione e la Sindaca sono stati di grande sostegno per la realizzazione del progetto. Ho sentito di dover mettere Sacrofano in risalto in un mio lavoro e l’ho fatto con grande orgoglio.

 

Come hanno reagito gli alunni alla vista delle immagini? Quali le domande che ti hanno rivolto?

Sottoporre il cortometraggio al giudizio di bambini e ragazzi nella scuola è stata un’esperienza stupenda, perché credo che sia l’unico posto dove ho ottenuto giudizi reali, senza filtri, proprio come solo i bambini sanno fare. Molti mi hanno fatto domande di natura tecnica, sulla realizzazione del cortometraggio. Il messaggio credo sia arrivato forte e li abbia colpiti, lo leggevo nei loro occhi.

 

Quanto è utile affrontare questi temi per sensibilizzare il pubblico giovane e adulto?

Il settore audiovisivo, se fatto nel modo giusto, può appassionare il pubblico di tutte le età, qualunque sia la tematica. Attraverso una storia coinvolgente e immagini ad alto impatto emotivo si possono veicolare e rendere alla portata di tutti messaggi di grande valore etico e morale. Penso, quindi, che sia importantissimo e davvero molto utile creare prodotti come Bolle di sapone.

 

Quali i tuoi prossimi lavori?

Al momento con la LP Produzioni, siamo in partenza con un nuovo cortometraggio a sfondo sociale. Si chiamerà I colori del silenzio e cercheremo di trattare, in maniera originale, l’argomento del bullismo nelle scuole. Non nascondo di avere tanti altri progetti nel cassetto, come un film “fantasy” e la mia serie tv con due stagioni già scritte. Ma ogni cosa ha il suo tempo, sono alle prime armi e c’è ancora molta strada da fare!

Pubblicato in Cinema

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI