Stampa questa pagina

Marevivo: tutti in canoa sul Tevere per il World Clean Up

Marevivo: tutti in canoa sul Tevere per il World Clean Up
Il 17 settembre si celebra in tutto il mondo la giornata all'insegna della pulizia e del rispetto verso l’ambiente.

Anche quest'anno Marevivo scende in campo in occasione del “World Cleanup Day”, l’iniziativa dedicata al rispetto dell'ambiente e della pulizia, nata in Estonia da un gruppo di volontari, che ormai conta il coinvolgimento di centonovanta Paesi in tutto il mondo e oltre sessanta milioni di volontari. 

L’associazione ambientalista partecipa con un evento che vede protagonista il fiume Tevere.  Sabato 17 settembre 2022 sportivi e curiosi che hanno a cuore l’ambiente potranno trascorrere la mattinata in canoa e prendere parte ad attività di pulizia e educazione ambientale in banchina rivolte a grandi e piccini.

L’evento, nato da un’idea di Marevivo e Mondo Sommerso, si avvale della preziosa collaborazione di Decathlon e Leroy Merlin, che saranno presenti con i propri stand lungo le tappe dell’itinerario e forniranno materiale utile per la raccolta dei rifiuti durante il percorso.

Un percorso di circa trenta km, che partirà da Ponte Marconi (ingresso Spiaggia Tiberis) e arriverà alla Tecnomar di Fiumicino, pensato per vivere il fiume attraverso un’attività all’aria aperta, ma anche e soprattutto per sensibilizzare le persone alla tematica dell’inquinamento, visto che l’80% della plastica che troviamo nei nostri mari arriva dai corsi d’acqua.

La partecipazione all’evento è gratuita. Per info e accrediti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il programma della discesa in canoa

Ore 9.00 - Tappa iniziale: partenza dalla base della GSS a Ponte Marconi  - Ingresso Spiaggia Tiberis (Lungotevere Dante, 1; Lungotevere san Paolo, 48)

Ore 13.00 - Tappa finale - Tecnomar di Fiumicino

 

Il programma delle attività in banchina

Ore 9.00-13.00 - Stand Marconi - Ingresso Spiaggia Tiberis: escursioni guidate sulla banchina denominata Riva Ostiense, alla scoperta di flora, fauna ed archeologia antica e moderna; attività di plogging e raccolta plastica.

 

La discesa è confermata anche in caso di pioggia