Al via l’ottava edizione de La Voce di Ogni Strumento

il Duo Baldo (Brad Repp e Aldo Gentileschi) il Duo Baldo (Brad Repp e Aldo Gentileschi)
Verrà inaugurata domenica 14 ottobre 2018  l’ottava edizione de “La Voce di Ogni Strumento”. Ad aprire la rassegna in Savoia Cavalleria a Grosseto sarà il Duo Baldo.

Appuntamento con il Duo Baldo domenica 14 ottobre alle ore 17.30 in Savoia Cavalleria, a Grosseto, per l’inaugurazione dell’ottava edizione della Stagione Musicale La Voce di Ogni Strumento diretta dal M° Gloria Mazzi. L’ingresso al concerto è a offerta libera (prenotazione obbligatoria entro mercoledì 10 ottobre).

La rassegna, realizzata con il patrocinio e la collaborazione del Ministero della Difesa, la Provincia di Grosseto, il Comune di Grosseto, la Proloco di Grosseto, il Savoia Cavalleria, il Centro Militare Veterinario, il 4°Stormo Caccia Intercettori, il Lions Club Grosseto Aldobrandeschi, il Pasfa, Soroptimist, AscomConfConfcommercio, la Camera di Commercio Maremma e Tirreno, la Fondazione Grosseto Cultura e Agimus, esordisce con uno spettacolo musicale intitolato CONdivertimentoCERTO. Un titolo che è già “tutto un programma”.

«Sono molto lieta di inaugurare questa edizione della Stagione con questo spettacolo che, per la sua particolare concezione, rappresenta per me la realizzazione di una delle finalità più importanti della rassegna. Oltre agli obiettivi primari di solidarietà con cui La Voce di ogni Strumento nasce e che ci porta a operare in stretta collaborazione con le Associazioni ADMO, AVIS, AISM, La Farfalla e AIPAMM, infatti, sin dalle prime edizioni ho voluto fortemente coinvolgere un pubblico molto ampio, portare la musica, la buona musica, ad un numero sempre maggiore di persone, in un’ottica di condivisione della bellezza e di divulgazione culturale a trecentosessanta gradi. Il Duo Baldo adempie pienamente a questo fine proponendo un concerto divertente ma allo stesso tempo di elevata qualità artistico-musicale», afferma Gloria Mazzi, direttore artistico della rassegna.

Il Duo Baldo, formato dal violinista Brad Repp e dal pianista Aldo Gentileschi, proporrà una serata all’insegna della grande musica e del divertimento. Le partiture di Claude Debussy, Johannes Brahms, Niccolò Paganini, George Gershwin - e di molti altri autorevoli compositori che con la loro opera hanno l’evoluzione della storia musicale - rappresenteranno la materia prima di una performance che proporrà al pubblico un nuovo modo di fruire tale repertorio.

Con spirito giocoso, naturale gusto dello scherzo e della provocazione e propensione alla comicità, il Duo Baldo offrirà allo spettatore un esempio concreto di un concerto cameristico dall’approccio inusuale ma efficace, che ha il duplice pregio di proporre musica colta - superbamente eseguita dai due musicisti - e, nello stesso tempo, di sottrarre questa stessa musica al rito tradizionale del concerto classico, facilitandone così la fruizione.

Attraverso uno spiccato senso dell’umorismo ed la naturale sintonia - da cui scaturiscono gag esilaranti - fra i due musicisti questa musica cattura il pubblico immediatamente e lo avvicina al repertorio dei grandi compositori. Numerosi gli ingredienti che Brad Repp e Aldo Gentileschi mescolano in questa particolare ricetta del Duo Baldo: da un lato talento, abilità, virtuosismo strumentale, ovvero il loro essere eccellenti musicisti; dall’altro un naturale senso di comicità nell’espressione e nella fisicità. Il risultato finale è un irresistibile e travolgente spettacolo che, ben lungi dal farsi beffe della musica classica, la porge e la rende godibile al suo pubblico con leggerezza. Non è un caso il fatto che il verbo “to play” in inglese abbia la tripla accezione di “giocare”, “recitare” e “suonare”, che è proprio quello che verrà fatto dal Duo Baldo al Savoia Cavalleria.

Il Duo Baldo, con Brad Repp al violino (un prestigioso esemplare di Testore del 1736) e Aldo Gentileschi al pianoforte, ha avuto il suo primo importante successo il 24 aprile 2004 quando è stato invitato dalla “Fondazione Arpa” per accompagnare il tenore Andrea Bocelli. In seguito si è esibito sia in Italia sia all’estero, calcando prestigiosi palcoscenici, fra cui ricordiamo il Teatro Grande di Brescia, i concerti dell'Associazione Musicale Lucchese, quelli della Società dei Concerti di Trieste, il Festival di Salisburgo (nel 2010), il Musashino Cultural Foundation di Tokyo, la Shanghai Concert Hall, Il Festival Mozaic di S. Luis Obispo in California, il Centro Culturale “Roberto Cantoral” di Città del Messico.  L’11 settembre 2011 il duo ha suonato un concerto col pianoforte di Giacomo Puccini accompagnando il soprano Maria Luigia Borsi al Teatro Giglio di Lucca nell'esecuzione di quattro fantasie su quattro opere Pucciniane arrangiate da Aldo Gentileschi e Brad Repp. Ricordiamo infine la presenza al maxiconcerto Pax Mundi in ricordo di Karol Wojtila, trasmesso da Rai2 ed il successo ottenuto alla trasmissione di Canale5 Tu Si Que Vales.

Il prosieguo della stagione musicale a Grosseto vedrà la partecipazione di nomi importanti del panorama musicale internazionale, fra i quali Davide Alogna (in edicola sul mensile «Suonare» di settembre 2018) che si esibirà domenica 18 novembre presentando La leggenda di Paganini con Giulio Tampalini e l’attore Paolo Sassanelli come voce narrante.

Tra gli altri artisti in rassegna troviamo Dado Moroni, Ares Tavolazzi, Roberto Gatto, Stefano Cocco Cantini fino ad arrivare, domenica 24 marzo 2019, ai “The King's singers”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Fotonews

Meloni riceve i sindacati