Musica live al “Riverside” di Roma

Musica live al “Riverside” di Roma
In un momento in cui la musica dal vivo trova spazi sempre più stretti nella Capitale da pochi mesi è nato in Viale Gottardo 12, “Riverside” (Food Sound Good)

, nel cuore di  Piazza Sempione, un ambiente raffinato e accogliente dove si possono degustare ottimi piatti, drink e vivere infinite suggestioni musicali. Un locale dove si fondono diverse anime musicali live sotto la direzione artistica di Gianpaolo Castaldo e  Giampiero Cappellaro, 

Sul palco del “Riverside” il 24 e 25 marzo (ingresso dalle 19 e inizio concerto alle 22) si esibiranno alcuni dei migliori  musicisti del panorama italiano ed internazionale con una programmazione trasversale che  spazia dal Jazz, al rhythm & blues  allo Swing, per arrivare fino al Pop-Folk. Venerdì 24 Marzo è la volta di “Opening act Marco Chiusolo acustic duo” al quale seguirà il concerto di Robert L. Whiter. “Marco Chiusolo acustic duo” nasce dall'unione del chitarrista Marco Chiusolo ( vincitore con la Jonis band del Summer blues festival con cui suona, insieme a 99 Posse, Lello Panico) e del contrabbassista Max Zaccagnini  e ripropone in  chiave acustica/ strumentale i classici del rock e del blues passando da Robert Johnson, Jimi Hendrix, Pink Floyd, Police ecc

Robert L. Whiter, nato a Roma nel 1978, è  musicista, compositore e cantautore slide-guitar polistrumentista (chitarra, armonica, piano, lap steel, cigar box, stomp box) . Il suo repertorio ricco di contaminazioni spazia dal blues al pop al rock, attualmente ha all’attivo tre dischi :“ Whiter “ prettamente in  Cigar Box  ,“I will be sitting“ classico blues  e "Blue's Gloria" in lap steel. Robert L Whiter non è solo un performer ma è un artista a tutto tondo che costruisce strumenti artigianali, gli stessi con cui si esibisce per dargli un suono  che più gli appartiene. Sabato 25 marzo è dedicato ad un “Tributo a Francesco De Gregori” di cinque musicisti romani di grande esperienza e molto attivi nell’ambiente musicale romano: Marco Ruzzi: basso e cori; Simone Temporali: tastiere e fisarmonica; Daniele Buscioni: chitarre e Pietro Quatrini: batteria, percussioni.

Il progetto nasce dalla volontà dei cinque musicisti di omaggiare uno dei cantautori più importanti del panorama italiano. A Francesco De Gregori dobbiamo, infatti, alcuni dei brani più belli e innovativi della musica leggera italiana, e un tributo al “Principe” era perciò quasi dovuto. A Federico Francucci (voce e chitarra e armonica) l’ambizioso compito di interpretare canzoni come “La donna cannone”, “Rimmel”, “Santa Lucia”…fino ai più recenti successi. (Nella foto Robert L. Whiter)

Pubblicato in Musica

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI