Passaggi di Luigi Turinese al Teatro Garbatella di Roma

Passaggi di Luigi Turinese al Teatro Garbatella di Roma
Sarà presentato al Teatro Garbatella di Roma il nuovo album di Luigi Turinese “Passaggi. Il volo di Mangialardi”

Il cantautore Luigi Turinese, il 21 gennaio alle ore 21.00, presenterà al Teatro Garbatella di Roma (Piazza Giovanni da Triora 15, ingresso 10,00 euro) il suo nuovo album “Passaggi - Il volo di Mangialardi”, nel quale, attraverso 12 canzoni, che si ispirano al suo vissuto interiore e agli inevitabili stati di passaggio emotivi, scandisce tappe cruciali a cui la vita ci sottopone, schiudendo nuove possibili vie da vivere ed esplorare. La paura, l’angoscia la sofferenza ma anche la leggerezza, la felicità e lo stupore, sono alcuni stati d’animo che Luigi Turinese esprime e condivide nei suoi testi intrisi di metafore evocative e visionarie. Un viaggio introspettivo ricco di tensioni emotive che mette in luce la fragilità dell’uomo, ma al tempo ne esalta la sua grandezza e bellezza.
Ogni brano è una storia autobiografica come “La notte in cui morì mio padre”, dove ricorda la figura paterna con malinconica dolcezza, “Cardosofia” in cui la magia dell’amore arriva all’improvviso, quando meno te lo aspetti, sconvolgendo ritmi ed equilibri consolidati, ma c’è anche spazio per momenti immaginari e onirici come quelli che vive il protagonista di “Ballata di un uomo solo”, in preda ad uno stato depressivo che sfocia poi in una nuova rinascita.
In tutte le canzoni è presente il tema della libertà nelle sue innumerevoli declinazioni, come nel primo pezzo che apre il disco “Intro 4 Freedom” e quello che lo chiude “Il Disertore” (Boris Vian 1954). A tal proposito, la foto di copertina, che raffigura un giovane di nome Mangialardi - protagonista del sottotitolo - in una foresta mentre salta nel vuoto verso l’ignoto, rappresenta la figura del viaggiatore per eccellenza, dell’esploratore archetipico alla ricerca di altre identità e di nuovi territori inesplorati di libertà.
L’album “Passaggi” è un inno alla vita, all’amore universale che muove il mondo in ogni sua forma. Rispetto al precedente “Ballate di un’altra estate” (2016), che mostrava stilemi di scrittura che richiamano la canzone d’autore anni ’70, in questo ultimo album si apprezzano suoni più marcatamente pop-rock, pur mantenendo una scrittura poetica di segno decisamente cantautorale.
Come il precedente lavoro, l’album è stato registrato a Tenerife con giovani musicisti locali; unica eccezione di Francesco Cognetti, che suona in quattro brani. La produzione artistica è di Simone Turinese, polistrumentista e soprattutto chitarrista egregio. Con Luigi Turinese sul palco del Teatro Garbatella ci saranno i talentuosi musicisti Simone Turinese alla chitarra elettrica, l’eclettico Adriano Piccioni alla chitarra elettrica e chitarra acustica, Fabrizio Sellan alle tastiere, Francesco Cognetti al basso, Piero Tozzi alla batteria e Ines Melpa ai cori.
I biglietti, oltre che al Teatro Garbatella, sono acquistabili sul sito www.diyticket.it, attraverso il callcenter 06-0406 e i Punti Mooney (ex SisalPay - bar, tabaccherie, edicole).