Pomeriggio in lirica per I Colori della Musica nel Borgo Medievale di Sacrofano

Pomeriggio in lirica per I Colori della Musica nel Borgo Medievale di Sacrofano
Si è tenuto sabato 11 giugno 2022 nella chiesa di San Giovanni Battista nel Borgo Medievale di Sacrofano il terzo ed ultimo concerto del ciclo “I Colori della Musica”.

Il ciclo di tre concerti, presentati nella suggestiva e acusticamente perfetta chiesa di San Giovanni Battista, è stato organizzato e sostenuto dall’Associazione Amici della Musica di Sacrofano, Amici di Sacrofano, Comitato Borgo Medievale, Roma Liuteria Mathias Menanteu, dal parroco don Giuseppe Aquilanti e con il patrocinio del Comune di Sacrofano.

Al progetto - finalizzato alla creazione di corsi musicali per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Padre Pio” di Sacrofano – hanno partecipato musicisti di altissimo livello. Musicisti, giovani vincitori di concorsi internazionali e docenti di Con­servatorio, i quali hanno sostenuto gratuitamente il progetto.

Per sostenere il progetto sono stati fondamentali il coinvolgimento e la partecipazione alla raccolta dei fondi necessari da parte di tutti: genitori e amanti della musica, curiosi di passag­gio nel Borgo, abitanti e cittadini.

L’obiettivo del concerto è stato la raccolta fondi per l’istituzione di borse di studio e per l’acquisto di un pianoforte verticale.

 

Dopo il primo concerto  - che si è tenuto lo scorso 28 maggio, ed ha visto sulla scena un duo alquanto raro con la flautista Carolina Pace e la pianista Mirella Vinciguerra che hanno eseguito musiche di Hans Ulrich Staeps, con un dialogo fra i due strumenti, flauto dolce e pianoforte, delicatamente raffinato e ricco di sorprendenti suggestioni sonore, regalando al pubblico un ascolto vario ed inusuale - ed il secondo, che si è tenuto lo scorso 4 giugno  - Quartetto per pianoforte ed archi “Le Esperidi” (musiche: Gustav Mahler - Klavierquartett - e Antonin Dvořák - Quartetto con Pianoforte op. 87, Allegro con fuoco, Lento, Allegro moderato, grazioso, Allegro, ma non troppo - violino: Anna Pugliese; viola: Domenica Pugliese; violoncello: Daniela Petracchi; pianoforte: Gloria Reimer) - sabato 11 giugno è stata la volta di Pomeriggio in lirica (soprani: Cecilia D’Orazio, Galina Ovchinnicova, Lorena Grazia Scarselli, Veronica Visconti; mezzosoprano: Eva Maria Ruggieri; pianoforte: Mirco Roverelli)

Mirco Roverelli ha conseguito il diploma di pianoforte sotto la guida del M° Stefano Cucci con il massimo dei voti al Conservatorio di S. Cecilia in Roma, dove ha inoltre studiato composizione. Ha poi seguito il corso di perfezionamento tenuto dal M° Sergio Perticaroli (1930-2019) presso l’Accademia Nazionale di S. Cecilia, diplomandosi nel 1995 con il massimo dei voti e la lode. Vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, debutta in un recital solistico a soli dodici anni e da allora ha tenuto concerti, anche come solista con orchestra, nelle principali città italiane ed estere. Da un decennio di dedica attivamente alla collaborazione nel repertorio operistico e corale sinfonico. Collabora assiduamente con la Rai, Radio3 ed ha registrato per la trasmissione La Barcaccia selezioni da Carmen con B. Baglioni e Falstaff con G. Taddei, F. Cossotto, A. Romero e J. Perry. Da molti anni Maestro collaboratore all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, in tale veste ha lavorato con i più grandi direttori, fra i quali W. Sawallisch, J. Tate, Claudio Abbado, G. Sinopoli, M. W. Chung, G. Pretre, D. Oren, Antonio Pappano. È stato il pianista per il concerto tenuto dal grande baritono Leo Nucci a Spoleto per il suoi quarant’anni di carriera. È regolarmente invitato in importanti concorsi internazionali come pianista accompagnatore.

Nel corso del concerto sono state eseguite opere di Gaetano Donizetti - La favorita “O mio Fernando” (Eva Mara Ruggieri) -, Giuseppe Verdi - Aida “Ritorna vincitor” (Galina Ovchinnicova), La Forza del Destino “me pellegrina ed orfana” (Cecilia D’Orazio), Nabucco “O dischiuso è il firmamento” (Eva Maria Ruggieri) -, Giacomo Puccini - La Bohème “Quando m’en vo” (Lorena Grazia Scarselli), Bohème “donde lieta” (Veronica Visconti) -, Antonin Dvořák - Rusalka “Ode alla luna” (Galina Ovchinnicova) -, Fantasia sul barbiere di Siviglia (pianoforte: Mirco Roverelli), Riccardo Zandonai - Giulietta e Romeo “Sono la vostra sposa” (Galina Ovchinnicova) -, Ernesto Tagliaferri - Passione (Lorena Grazia Scarselli) -, Saint Saens - Sansone e Dalila “Mon coeur” (Eva Maria Ruggieri).

 

Nella crescita e nell’educazione dei bambini, la conoscenza musicale, come è noto, sviluppa la capacità di ascolto, il senso del ritmo, l’uso della voce. L’utilizzo degli strumenti attiva le loro potenzialità espressive. L’attività musicale coinvolge e cattura la loro attenzione permet­tendo loro di esprimere emozioni, di comunicare e di relazionarsi con gli altri, rafforzando il senso di collettività e facilitando l’integrazione.

Per queste ragioni viene proposta l’attivazione di corsi gratuiti in orario scolastico per gli alunni della scuola primaria e dell’infanzia con l’acquisto di strumenti musicali idonei. È pre­vista anche l’assegnazione di borse di studio per alunni in particolari condizioni di necessità.

 

Il terzo ed ultimo fra i tre concerti del ciclo di “I Colori della Musica” - Pomeriggio in lirica; soprani: Cecilia D’Orazio, Galina Ovchinnicova, Lorena Grazia Scarselli, Veronica Visconti; mezzosoprano: Eva Maria Ruggieri; pianoforte: Mirco Roverelli -, organizzato dall’Associazione Amici della Musica di Sacrofano, Amici di Sacrofano, Comitato Borgo Medievale, Roma Liuteria Mathias Menanteu, dal parroco don Giuseppe Aquilanti e con il patrocinio del Comune di Sacrofano, si è tenuto nella chiesa di San Giovanni Battista a Sacrofano sabato 11 giugno 2022.

“I Colori della Musica” riprenderà il ciclo di concerti ad ottobre 2022.

Pubblicato in Musica

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.