Tatoo da scottatura: trendy ma pericolosi. L’allerta dei medici

Tatoo da scottatura: trendy ma pericolosi. L’allerta dei medici
Sunburn Art: è la nuova moda partita dagli USA, che consente di farsi tatuaggi non permanenti coprendo una parte di pelle ed esponendo tutto il resto al sole fino a scottarsi. Non è approvata dai medici, e dai dermatologi in particolare.

I tatuaggi sunburn potrebbero apparire trendy e graziosi per alcuni, ma non sono della stessa opinione i medici e soprattutto i dermatologi, che da anni ci avvisano dei rischi dell’esposizione prolungata al sole estivo. Questa moda consiste nel farsi dei tatoo temporanei schermando una specifica porzione di pelle con una protezione solare o dei pezzi di stoffa, per poi esporsi prolungatamente al sole, in modo che la pelel diventi rossa o marrone, mentre la parte coperta rimane bianca, stagliandosi rispetto allo sfondo. I risultati artistici migliori si ottengono disegnando a mano uno stampo più o meno intricato da applicare sulla pelle prima dell’esposizione solare.

Ma gli effetti a lungo termine di questa pratica possono esser dannosi per la salute. Secondo il Dr. Michael Ioffreda, dermatologo del Penn State Hershey Medical Center, l’esposizione prolungata comporta ilr ischio di danneggiare il DNA delle cellule della pelle. “la pelle ha memoria, e il danno si accumula nel corso del tempo. Esiste la possibilità che i meccanismi di riparazione non riescano a stare al passo e che si manifesti un tumore della pelle”, aggiunge lo specialista.

Ma al di là degli effetti a lungo termine, esistono anche effetti collaterali contingenti: rughe, pigmentazione irregolare e strane macchie colorate. E tutto ciò può accadere anche per quelle persone il cui livello di pigmentazione naturale le protegge maggiormente dai rischi derivanti dall’esposizione solare. Il problema, dal punto di vista medico, è che non è possibile indicare un livello di sicurezza oltre il quale compaiono gli effetti dannosi. “In quanto dermatologi non possiamo affermare che va bene abbronzarsi una volta alla settimana perché non siamo a conoscenza di quale sia la soglia”.

Il dr. Ioffreda riconosce i fattori che rendono così affascinante la moda dei tatuaggi da scottatura (poterseli fare da soli, non costano niente, esprimono la propria creatività) e invita le persone ad usare un autoabbronzante, che produce gli stessi risultati, ma senza effetti collaterali.

Fonte: Penn State Hershey News Room

 

 

 

Pubblicato in Scienza

Fotonews

Paillettes sorridenti

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI