Un asteroide colpirà la Terra a settembre. La NASA smentisce

Un asteroide colpirà la Terra a settembre. La NASA smentisce
L’ennesima bufala virale spopola sul Web: un asteroide colpirà la Terra e distruggerà una vasta area dell’America. E ancora una volta la Nasa interviene per smentire.

Un grosso asteroide dovrebbe colpire la Terra tra il 15 e il 28 settembre del 2015. Nello specifico l’impatto avverrà vicino a Puerto Rico, causando un’ irrefrenabile distruzione delle regioni che si affacciano sull’Atlantico, le coste del Golfo degli USA e del Mexico, nonché quelle dell’America Centrale e del Sud-America. Si tratta dell’ennesima bufala sensazionalistica diventata virale su una moltitudine di blog e siti Internet. Negli scorsi mesi anche i giornali italiani hanno abboccato, come evidenziato da un articolo pubblicato dal Post.

Data la popolarità della bufala, ora anche la NASA si è trovata costretta a dover smentire pubblicando un articolo sull’argomento. “Non vi è  alcuna evidenza scientifica, neanche un brandello di prova, che un asteroide o qualsiasi altro corpo celeste colpirà la Terra durante quei giorni”, afferma Paul Chodas, manager del Near-Earth Object office della NASA, l’istituto che si occupa di monitorare il cielo alla ricerca di asteroidi o oggetti celesti che potrebbero mettere in pericolo il nostro pianeta.

La NASA, servendosi di potenti telescopi sia terrestri che orbitali, e del lavoro di molti astronomi e scienziati, individua asteroidi e comete nel raggio di 30 milioni di miglia dalla Terra, ne descrive le caratteristiche fisiche e ne segue le tracce, calcolandone le traiettorie e valutando il potenziale rischio di impatto con il nostro pianeta. È stato calcolato che tutti gli asteroidi potenzialmente pericolosi hanno solo lo 0,01% di probabilità di colpire la Terra durante i prossimi 100 anni.

Se lassù nel cielo ci fosse qualcosa di pericoloso per le nostre vite  il team del programma "Spaceguard" ne sarebbe a conoscenza. “Se ci fosse un oggetto abbastanza grande da provocare un qualche tipo di devastazione nel corso di settembre, noi lo avremmo già visto", ha dichiarato Chodas.

Fonte: Jet Propulsion Laboratory

 

 

 

 

 

Pubblicato in Scienza

Fotonews

Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI