Colpo Juve: il riscatto passa dalla vittoria di Manchester, sconfitto 2 a 1 il City

Colpo Juve: il riscatto passa dalla vittoria di Manchester, sconfitto 2 a 1 il City
All’Etihad Stadium, nella prima notte di Champions League 2015/2016, la Juventus va sotto contro il Manchester City ma ha la forza di rialzarsi, pareggiare e andare a vincere la partita.

LA PARTITA DEL RISCATTO – La notte che potrebbe scacciare da subito la crisi dopo aver totalizzato in campionato solamente un punto in tre gare. La Juventus attende nella propria metà campo gli avversarsi, va sotto di una rete ma trova nei suoi attaccanti la voglia di riscatto prendendosi così i primi tre punti di questa Champions League e ribaltando tutti i pronostici pre-gara che davano super favorito il Manchester City. Un grazie la Juventus lo deve anche ad uno strepitoso Buffon che dall’alto dei suoi 37 anni mette in campo una prestazione da numero uno, al mondo.

PRIMO TEMPO – Inizio da cardiopalma per i tifosi bianconeri, Sturaro perde palla a metà campo innescando il contropiede fulmineo dei citizens con Sterling che davanti la porta trova uno strepitoso Buffon che  gli nega la gioia del gol. La partita si stabilizza a centrocampo, con la Juventus che attende il City e prova a ripartire grazie alla velocità e giocate di Pogba e Morata. Ci provano Hernanes su punizione e lo stesso Morata da fuori ma i tiri non centrano lo specchio della porta. Alla mezz’ora si mette in mostra Caudrado che accelera il passo e calcia di prima intenzione con la sfera che finisce di poco alta a lato.
Si accendono improvvisamente i tifosi inglesi per due occasioni da gol dei padroni di casa, Bony invece di appoggiare per l’indisturbato Silva calcia un tiro a giro in curva. Dopo due minuti è lo spagnolo a mettere in mezzo un cross basso per Sterling che manca il tocco sotto porta grazie alla prontezza di Chiellini. I bianconeri soffrono gli attacchi esterni degli avversari che arrivano di nuovo al tiro con Fernandinho, fuori di un soffio. I padroni creano il massimo sforzo per portarsi in vantaggio ma la Juventus tiene gli attacchi fino al fischio finale di un primo tempo giocato con grande intensità ma senza grandi occasioni da gol.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia a ritmi bassi con le squadre che continuano a studiarsi a centrocampo provando delle sporadiche accelerazioni da ambo le parti del campo. E’ il 57’ e alla prima vera occasione del secondo tempo passa in vantaggio il City: cross da calcio d’angolo di Silva per lo stacco di Kompany che salta più in alto di Chiellini, commettendo però fallo sul difensore, la palla sbatte sul bianconero e finisce in rete per l’ 1 a 0.
La partita cambia totalmente ritmo in pochi secondi: doppio tiro di Sterling con super doppia parata, la seconda con un vero miracolo, dell’onnipresente Buffon che tiene in partita la Juvetus. Ribaltamento di fronte e questa volta è Sturaro a calciare a botta sicura un cross ricevuto dal fondo, Hart è sulla traiettoria e respinge la sfera.
L’azione ripone fiducia nella squadra di Massimiliano Allegri che al 70’ raggiunge il pareggio: Pogba stoppa la palla e disegna una traiettoria perfetta per il guizzo di Mandzukic, l’attaccante si lancia sul pallone in area di rigore e col piattone non lascia scampo al portiere, 1 a 1. Il pareggio bianconero ristabilisce l’equilibrio del match dopo quindici minuti di fuoco ma all’81’arriva la svolta della serata: cross lungo di Bonucci con la palla che va a sbattere sulla spalla di un difensore e giunge a Morata, splendido sinistro a giro da fuori area di prima intenzione e vantaggio bianconero, 2 a 1.
Pellegrini getta nella mischia Aguero, mentre Allegri sceglie la carta Barzagli per chiudere completamente gli attacchi dei padroni di casa. All’88’ magia di Toure dai 25 metri che spedisce la palla dritta sotta la traversa ma ancora una volta sulla traiettoria c’è un gigantesco Gianluigi Buffon che devia in angolo. Nei minuti di recupero non succede più nulla, e la Juventus può gioire assieme ai suoi tifosi giunti fino a Manchester.

MANCHESTER CITY – JUVENTUS 1 a 2
(Primo tempo 0 a 0)

MARCATORI – 57’ Autogol Chiellini (M), 70’ Mandzukic (J), 81' Morata (J)

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Hart, Sagna, Kompany (75’ Otamendi), Mangala, Kolarov, Toure, Fernandinho, Nasri (84’ Aguero), Silva, Sterling (71’ de Bruyne), Bony. All.: Pellegrini

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Sturaro, Hernanes, Pogba; Cuadrado, Mandzukic (78’ Dybala), Morata (85’ Barzagli). All.: Allegri

Pubblicato in Sport
Davide Garritano

Speaker radiofonico e redattore sportivo. Conduce un programma musicale nella web radio, “Radio FinestrAperta”. Ha scritto per il blog d’informazione “Tribuna Italia” e per la testata giornalistica “Roma che verrà”. Il suo motto è : “Perde solamente colui che nella vittoria non hai mai creduto”.

Fotonews

Camera ardente David Sassoli

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI