Conclusi i campionati di Danza Sportiva a Catania

Conclusi i campionati di Danza Sportiva a Catania
I campionati italiani di Danza Sportiva per la prima volta cambiano scenario, spostandosi dalla storica sede di Rimini al Palaghiaccio di viale Kennedy di Catania.

I tre weekend di danza sportiva si sono conclusi domenica 26 giugno e hanno visto la partecipazione nella città siciliana di quasi tremila atleti provenienti da tutta Italia e di una grandissima partecipazione di pubblico. Tante le discipline scese in pista dal latin style (tecnica, sincronizzato e coreografico) al freestyle (tecnica, sincronizzato, coreografico e battle).

Laura Lunetta Presidente della Federazione Italiana Danza Sportiva (FIDS) ha commentato: “Il calore e l’affetto del sud non si smentiscono mai. Catania ha dimostrato di essere una città straordinaria, che ci ha accolto con grande entusiasmo e gliene siamo grati. Ed è proprio la riconoscenza e l’impegno, anche economico delle trasferte, che non frena la partecipazione dei siciliani legati da un profondo amore per questo sport, che ci hanno spinti come federazione, - ha spiegato la presidente-, ad assegnare con orgoglio tre campionati italiani ad una città così innamorata della danza come il capoluogo etneo. Ci sono tanti progetti in ballo di cui vado fiera e a cui sto lavorando, che rilanceranno la danza ai massimi livelli. Per citarne uno a settembre andrà in scena l’evento per eccellenza, ovvero, gli internazionali di danza a Roma e l’intenzione è quella di farlo presentare ad una ballerina d’eccezione come Lorella Cuccarini, che ha segnato la storia della danza italiana in tv. Per l’occasione vorremmo premiare anche Maria De Filippi per la grande visibilità, che ha dato alla danza in tutti questi anni. E, poi, c’è stato l’incontro con il ministro Franceschini al fine di avanzare una proposta per il riconoscimento del titolo di insegnante di danza”.

 Soddisfazione espressa anche dall’assessore al turismo, sport e spettacolo della regione Sicilia Manlio Messina: “È stato un evento di grande prestigio, che ha messo certamente Catania e tutta la Sicilia in mostra. Ciò è per noi motivo di orgoglio e rientra, di fatto, in un piano strategico molto più ampio, che da diversi anni portiamo avanti, quello del turismo sportivo. Eventi di questo tipo, organizzarti in questo modo con una federazione nazionale e un comitato regionale molto attente e preparate sono - ha concluso Messina- per noi come regione Sicilia motivo di pregio e speriamo di ospitarne molti altri”.

Un grande successo per il comune etneo e per i suoi abitanti, che ai piedi dell’Etna con vista sul mare, hanno trasformato la Sicilia nella capitale della danza sportiva d’eccellenza.

Pubblicato in Sport

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.