Europeo U21: Chiesa trascina l'Italia che batte la Spagna

Federico Chiesa Federico Chiesa Pagina ufficiale FB Vivo Azzurro
L’Italia Under 21 vince la prima gara dell’Europeo di categoria battendo per 3 a 1 la Spagna.

C’era tanta attesa e le aspettative erano altissime per il debutto dell’Italia di Luigi Di Biagio all’Europeo Under 21, che si disputa in Italia (era dalle notti magiche del Mondiale del 1990 che il nostro Paese non ospitava una manifestazione calcistica così importante), e gli Azzurrini non hanno tradito le attese.

Le premesse erano buone, visto e considerato che quella in mano a Di Biagio si tratta probabilmente dell’Under 21 azzurra più forte di sempre e che diversi i calciatori in rosa che sono ormai entrati in pianta stabile nella Nazionale maggiore di Roberto Mancini e parliamo di Chiesa, Kean, Zaniolo, Pellegrini, Barella, Meret senza scordare Mancini e la promessa Tonali.

La partita del Dall’Ara di domenica 16 giugno 2019 però non comincia nel migliore dei modi, sia per la tensione nelle gambe degli azzurrini sia per l’alto valore dell’avversario la Spagna che negli ultimi 4 europei di categoria ha trionfato ben due volte. E’ la Spagna del “napoletano” Fabian Ruiz ma è soprattutto la Spagna di Dani Ceballos, talento incredibile del Real Madrid che al nono minuto con una prodezza porta in vantaggio le furie rosse.

Gli azzurrini subiscono il colpo, molti big sembrano girare a vuoto vedasi Barella, e l’Italia perde pure Zaniolo per un colpo preso alla testa. Ma intorno alla mezzora di gioco si sveglia Federico Chiesa che con una delle sue rinomante accelerazioni brucia la difesa spagnola e batte, il colpevole Simon, regalando il pari ai suoi.

Da quel momento in poi cambia lo spartito della partita e l’Italia prende in mano le operazioni che portano al vantaggio azzurro firmato ancora una volta dal talento della Fiorentina Chiesa che questa volta di rapina segna in tap in del 2 a 1. La risposta spagnola passa ancora una volta dai piedi di Ceballos che però non trova fortuna, ed allora all’82esimo Lorenzo Pellegrini conquista e realizza il calcio di rigore che chiude la partita.

Buona prestazione da parte degli Azzurrini che come dichiarato dal CT Di Biagio a fine partita hanno ancora margini di miglioramento con l’obiettivo, mai nascosto, di vincere l’Europeo che manca dal 2004 dall’Italia di De Rossi, Gilardino, Barzagli, Amelia tutti futuri Campioni del Mondo nel 2006.

Pubblicato in Sport

Fotonews

Green pass, in migliaia a Roma contro l'obbligo

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI