Fifa, denaro sporco alla Federazione Irlandese per chiudere “la mano” di Thierry Henry

Fifa, denaro sporco alla Federazione Irlandese per chiudere “la mano” di Thierry Henry
Continuano ad venir fuori gli innumerevoli scandali che stanno travolgendo la Fifa.  Sotto inchiesta anche la storica partita dello spareggio tra Francia e Irlanda, valevole per la qualificazione ai mondiali del 2010.

Il famoso fallo di mano di uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi, Thierry Henry, condannò l’Irlanda a non disputare il mondiale in Sud Africa. Quel playoff, finito poi 1 a 1, scatenò l’ira della Federazione Irlandese (Fai) che minacciò di portare in tribunale la Federazione Internazionale con una richiesta di danni.
A quel punto, il presidente di allora Joseph Blatter, fece un accordo extragiudiziale con John Delaney, presidente Fai, e versò nelle tasche della federazione Irlandese una cifra, a detta della stampa irlandese ma non confermata per problemi di riservatezza dalle istituzioni, di circa 5 milioni di dollari.

La Federazione Internazionale è dovuta intervenire dopo le rivelazioni dello stesso presidente della Fai, John Delaney, ai microfoni dell'emittente radiofonica Rte, affermando che il prestito iniziale venne concesso per porre fine a qualsiasi pretesa verso la Federazione stessa. Prestito che avrebbe dovuto essere rimborsato se l’Irlanda si fosse qualificata ai Mondiali 2014. Ciò non avvenne e la forma del prestito fu abolita. Ancora una pagina nera per il calcio mondiale, che potrebbe aver vissuto un periodo di scandali in ben quattro mondiali degli ultimi cinque giocati.

Pubblicato in Sport
Davide Garritano

Speaker radiofonico e redattore sportivo. Conduce un programma musicale nella web radio, “Radio FinestrAperta”. Ha scritto per il blog d’informazione “Tribuna Italia” e per la testata giornalistica “Roma che verrà”. Il suo motto è : “Perde solamente colui che nella vittoria non hai mai creduto”.

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI