Juventus, il club bianconero tra addii e rinnovi italiani

Juventus, il club bianconero tra addii e rinnovi italiani
C’è chi va e chi rimane, questo è il calcio, la società campione d’Italia deve fare i conti con un pesante addio, ma si riscatta nello stesso tempo con due importanti rinnovi.

Una parentesi tutta italiana, e che Italia. Andrea Pirlo saluta la Juventus dopo quattro stagioni passate assieme al club bianconero con il quale ha vinto quattro scudetti, due supercoppe italiane e una coppa Italia. Il centrocampista azzurro campione del Mondo nel 2006, dopo aver perso la Champions League (l’unico trofeo mancato con la casacca a strisce bianconere) ha deciso di lasciare la Juventus in direzione Usa.
Pirlo proseguirà la carriera nel NYCFC. Nelle ultime ore si erano fatte sempre più insistenti, proprio dagli Stati Uniti, le voci di un annuncio, che adesso c'è stato. L'ex bianconero giocherà nel club della Grande Mela, che prende parte alla Mls, accanto a Lampard e David Villa.
“Alla Juve sono stati quattro anni fantastici, dove siamo partiti da zero e si è creato un gruppo vincente che ha portato a dei successi formidabili. Spero che succeda anche qui a New York". Queste le parole del centrocampista della nazionale italiana.
Pronto anche l’annuncio della società bianconera che ha voluto ringraziare così il giocatore: “Grazie maestro", scrive il club sul sito ufficiale. "Grazie, per quello che ci ha fatto vedere, vivere, vincere in questi quattro anni.”
Per un italiano che se ne va, altri due che rimangono o meglio rinnovano. Claudio Marchisio, destinato a diventare un’icona della Juventus, ha prolungato il suo contratto fino al 2020. Una storia d’amore che va avanti da quando il centrocampista della nazionale aveva 7 anni e che avrà ancora molto da raccontare. Non solo Marchisio, ma anche mister Massimiliano Allegri in accordo con il club ha rinnovato il contratto che lo legherà alla Juventus per altri due anni. La stessa società ha reso noto il prolungamento contrattuale sul sito ufficiale con una nota: “un rinnovo meritatissimo, perché i meriti di Allegri nella straordinaria annata vissuta dai bianconeri sono molti ed evidenti: il tecnico ha saputo prendere in mano una squadra già fortissima e renderla ancor più letale e consapevole della propria forza, regalandole anche in Europa quell'autorevolezza che aveva già acquisito in Italia. Ha introdotto la sua visione di calcio poco per volta, adattandola ai suoi giocatori e insegnando loro a cambiare atteggiamento a gara in corso.”

Pubblicato in Sport
Davide Garritano

Speaker radiofonico e redattore sportivo. Conduce un programma musicale nella web radio, “Radio FinestrAperta”. Ha scritto per il blog d’informazione “Tribuna Italia” e per la testata giornalistica “Roma che verrà”. Il suo motto è : “Perde solamente colui che nella vittoria non hai mai creduto”.

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI