Nuovo caso di calcioscommesse, truccate partite di Lega Pro e Serie D

Nuovo caso di calcioscommesse, truccate partite di Lega Pro e Serie D
A poche ore da una finale nazionale, il calcio italiano sprofonda ancora una volta nello scandalo.

Società, presidenti, manager, allenatori, calciatori ed ex calciatori immersi nel giro di partite truccate. Lega Pro e Serie D i campionati interessati a questa nuova ondata di calcioscommesse.

Poco meno di 50 le persone accusate di associazione a delinquere finalizzata alla frode calcistica. L’aggravante poi sarebbe quello di aver favorito organizzazioni a stampo mafioso, una su tutte la ndrangheta.
L’intera penisola calcistica sotto accusa. Da Trento fino ad Agrigento. Questi signori, che di passione calcistica hanno ben poco,  decidevano chi perdeva e chi vinceva le partite. Il danno più grande, oltre che all’immagine del nostro calcio, è stato recato a tutti quei tifosi che andavano allo stadio pensando di assistere ad una partita, invece era tutta una montatura.
Truccato il gioco per far guadagnare soldi agli stessi presidenti, allenatori e calciatori che si arricchivano in modo totalmente illecito.

Questo è quello che emerge dall’inchiesta del Procuratore Antonio Lombardi e dagli uomini della Sco (Servizio Centrale Operativo della Polizia) coordinati da Renato Cortese, che hanno intercettato e anche arrestato i protagonisti di quest’orrenda vicenda.
“L’attività delinquenziale legata al settore calcistico è sempre attiva e fiorente in Italia e non solo". Parole del questore di Catanzaro Giuseppe Racca, il quale ha aggiunto che il problema è tutt’altro che risolto.

Tutto è partito da un’indagine sulla ‘ndrangheta, avente interessi sulla squadra di calcio Neapolis. Gli investigatori dello Sco e della squadra mobile di Catanzaro, hanno scoperto questo grande giro nazionale ed internazionale sui campionati di calcio italiano dilettanti e Lega Pro. Lo sport è stato ancora una volta macchiato da una brutta pagina. Ora si vedrà fino a che punto arriveranno le indagini e gli arresti.

Pubblicato in Sport
Davide Garritano

Speaker radiofonico e redattore sportivo. Conduce un programma musicale nella web radio, “Radio FinestrAperta”. Ha scritto per il blog d’informazione “Tribuna Italia” e per la testata giornalistica “Roma che verrà”. Il suo motto è : “Perde solamente colui che nella vittoria non hai mai creduto”.

Fotonews

Camera ardente David Sassoli

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI