Serie A: all'Inter il Derby di Milano

Serie A: all'Inter il Derby di Milano Pagina ufficiale facebook F.C. Internazionale
La quarta giornata di Serie A ha visto ancora l’Inter protagonista, uscita vincente dal Derby di Milano.

La squadra di Conte ha la meglio sul Milan con un secco 2 a 0, dimostrando sul campo una superiorità tecnica evidente, alimentando i propri sogni ed esaltando le lacune dei rossoneri. Corsa, grinta e difesa ermetica (un solo goal subito) ecco come Conte ha trasformato l’Inter e ha dato alla squadra una sua identità, un gioco ancora migliorabile ma che per ora ha portato all’Inter quattro vittorie su quattro partite in campionato. Dall’altra parte del naviglio non tira una buona aria, il Milan è inconcludente, inesperto e la confusione tattica di mister Giampaolo è più che evidente. Per l’ex allenatore della Sampdoria aumentano le critiche quando si parla degli 11 titolari messi in campo, in cui l’unica novità è Leao unico acquisto estivo partito titolare. Durante il Derby l’Inter non rischia praticamente nulla ed Handanovic per tutti i 90 minuti recita il ruolo dello spettatore non pagante, al contrario del suo collega Donnarumma costretto agli straordinari (cavandosela egregiamente) nel primo tempo quando tiene a galla un inconsistente Milan. Nella ripresa una disattenzione rossonera su calcio piazzato regala a Brozovic il pallone del vantaggio nerazzurro, complice una deviazione che spiazza Donnarumma. Il Milan non reagisce e l’Inter preme sull’acceleratore e trova il goal della sicurezza con uno splendido colpo di testa di Lukaku ben assistito da Barella. L’unica traccia offensiva del Milan porta il nome di Hernandez che entrato dalla panchina dopo una bella serpentina coglie il palo esterno. Da annotare per l’Inter anche i due legni colpiti da Politano e Candreva. 

Dietro l’Inter prima in classifica troviamo la Juventus che con enorme fatica supera il Verona a Torino per 2 a 1. Sarri fa ampio turnover e la squadra ne risente, ed ecco che a sorpresa dopo un calcio di rigore sbagliato i veneti passano in vantaggio grazie ad una perla dalla distanza di Miguel Veloso che fulmina Buffon. La Juve reagisce e trova il pari con Ramsey aiutato da una deviazione. All’alba del secondo tempo Cuadrado si procura un calcio di rigore che Cristiano Ronaldo non sbaglia. Fioccano più le occasioni per il Verona che per i bianconeri in evidente difficoltà fisica, ed ecco che sale in cattedra Buffon bravo a respingere gli attacchi veneti e fortunato quando ancora Veloso prende il palo esterno nei minuti finali.

Non sbaglia il Napoli che a Lecce a vita facile e batte con un largo 4 a 1 i padroni di casa. Eroe di giornata Fernando Llorente che dopo il goal contro il Liverpool in Champions League, a Lecce porta a casa una doppietta aumentando l’entusiasmo partenopeo che lo circonda. Le altre due reti partenopee sono di Insigne su rigore ed una magia di Fabian Ruiz. Di Mancosu il goal della bandiera salentina su calcio di rigore.

La Roma vince all’ultimo secondo a Bologna grazie al colpo di testa di Edin Dzeko che fissa il risultato sul 2 a 1 per i capitolini. La partita dopo un noioso primo tempo si anima nella ripresa, con Kolarov che prima su punizione dipinge una traiettoria che si spegno in rete e che poco dopo regala un calcio di rigore ai felsinei con Sansone che non sbaglia. Nel finale la Roma resta in 10 per l’espulsione di Mancini e quando tutto sembrava presagire un pareggio, il colpo di testa di Dzeko regala i tre punti alla squadra di Fonseca.

Bene anche la Lazio che dopo le brutte sconfitte contro la Spal e il Cluj in EL, riparte battendo per 2 a 0 un brutto Parma. Ad aprire le marcature è Ciro Immobile nel primo tempo, nella seconda frazione di gioco invece è Marusic a chiudere i conti. Polemiche in casa Lazio al momento della sostituzione di Immobile che si trova a muso duro con il tecnico Inzaghi. Nella conferenza post partita, però il tecnico biancoceleste minimizza l’episodio, dichiarando che non ci sta nessun problema con l’attaccante campano.

Questi tutti i risultati della quarta giornata: Udinese-Brescia 0-1; Cagliari-Genoa 3-1; Juventus-Verona 2-1; Milan-Inter 0-2; Sassuolo-Spal 3-0; Bologna-Roma 1-2; Sampdoria-Torino 1-0; Lecce-Napoli 1-4; Atalanta-Fiorentina 2-2; Lazio-Parma 2-0.

Questa la classifica aggiornata al termine del quarto turno di campionato: Inter 12; Juventus 10; Napoli 9; Roma 8; Atalanta, Bologna e Lazio 7; Sassuolo, Cagliari, Torino, Brescia e Milan 6; Genoa e Verona 4; Parma, Spal, Lecce, Sampdoria, Udinese 3; Fiorentina 2. 

Pubblicato in Sport

Fotonews

Conferenza Stampa Festa della Musica

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI