Serie A: Dybala e Szczesny regalano alla Juventus il primo posto

Serie A: Dybala e Szczesny regalano alla Juventus il primo posto Pagina ufficiale fb Juventus
La dodicesima giornata di Serie A si è conclusa domenica 10 novembre 2019 con il posticipo dell’Allianz Stadium Juventus-Milan.

La partita fra bianconeri e rossoneri si è conclusa con il risultato di 1 a 0 per i padroni di casa al termine di una prestazione negativa degli uomini di Sarri salvati dalla super giocata di Dybala e dalle parate di Szczesny, migliore in campo. Il miglior Milan della stagione esce dunque con zero punti dallo Stadium ma con la consapevolezza di essere sulla strada giusta. Alla squadra di Pioli è mancata solo la precisione e quel pizzico di cattiveria sotto porta, smarrita da Piatek, che avrebbe sicuramente cambiato l’esito dell’incontro. Proprio sulla testa dell’attaccante polacco ad inizio partita capita la migliore occasione della partita ma l’ex Genoa colpisce malissimo da ottima posizione. Sempre di testa il Milan va vicino alla rete del meritato vantaggio con Paquetà ma un super colpo di reni di Szczesny evita la rete. Il Milan è padrone del campo e la Juventus nel secondo tempo sostituisce Cristiano Ronaldo (che non le manda a dire a Sarri e abbandona lo stadio prima del termine della partita), con Dybala che al 78esimo esce il coniglio dal cilindro, beffa Romagnoli e di destro batte Donnarumma. Nonostante il forcing finale rossonero, l’ultima occasione del match capita nei piedi di Dybala ma l’estremo difensore del Milan si fa trovare pronto.

Vittoria bianconera che vale in controsorpasso ai danni dell’Inter che batte per 2 a 1 in rimonta il Verona a San Siro. La partita del Meazza si era messa male per i nerazzurri passati in svantaggio per un calcio di rigore realizzato da Verre e dalle tante occasioni sprecate dagli attaccanti nerazzurri, compresa una traversa colpita da Brozovic. Nella ripresa intorno all’ora di gioco è pero un terzo tempo perfetto di Vecino a riportare il risultato in parità, ma la rete della vittorai interista non sembra arrivare e Lukaku spreca clamorosamente ancora. All’83esimo però una magia dalla distanza di Barella si spegne alle spalle di Silvestri e fa esplodere di gioia il pubblico di San Siro. 

Al terzo posto della classifica troviamo la Lazio che batte per 4 a 2 un bel Lecce. Doppio Correa, Immobile e Milinkovic-Savic regalano i tre punti alla squadra di Inzaghi con il Lecce che prima aveva trovato l’1 a 1 con Lapadula e che poi spreca un rigore con Babacar con il risultato fermo sul 2 a 1. A pari punti con la Lazio troviamo un super Cagliari che batte la Fiorentina 5 a 2 con Nainggolan protagonista di un goal e tre assist. 

Perdono terreno la Roma che cade in trasferta 2 a 0 a Parma ed il Napoli che pareggia sotto i fischi del San Paolo per 0 a 0 contro il Genoa. I giallorossi appaiono stanchi visto il tour de force a cui sono stati costretti gli uomini di Fonseca causa anche i tanti infortuni. Dopo un primo tempo dove si fa apprezzare di più il Parma, nella ripresa nel momento migliore della Roma che coglie il palo con Kolarov e sulla respinta il tap-in di Pastore e ben neutralizzato da Sepe, il Parma trova la rete del vantaggio con Sprocati. In contropiede nel finale Cornelius sigla il 2 a 0 finale. 

Al San Paolo un Napoli in confusione non riesce a trovare la vittoria da quattro giornate ormai. Bravo il portiere del Genoa a sventare gli sprazzi partenopei, ma ancora di più è super Koulibaly ad evitare la rete del vantaggio ligure su un colpo a botta sicura di Pinamonti a pochi passi dalla porta. Fischi del pubblico al termine della partita.

Questi tutti i risultati della 12esima giornata di Serie A: Sassuolo-Bologna 3-1; Brescia-Torino 0-4; Inter-Verona 2-1; Napoli-Genoa 0-0; Cagliari-Fiorentina 5-2; Lazio-Lecce 4-2; Sampdoria-Atalanta 0-0; Udinese-Spal 0-0 (Musso para un rigore a Petagna al 98esimo); Parma-Roma 2-0; Juventus-Milan 1-0.

 

Questa la classifica di Serie A aggiornata al termine del 12esimo turno: Juventus 32; Inter 31; Lazio e Cagliari 24; Atalanta e Roma 22; Napoli 19; Parma 17; Fiorentina 16; Verona 15; Torino e Udinese 14; Sassuolo e Milan 13; Bologna 12; Lecce 10; Genoa e Sampdoria 9; Spal 8; Brescia 7.

Pubblicato in Sport

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI