Serie A: Juventus inarrestabile, pareggio con goal e polemiche fra Roma ed Inter

Serie A: Juventus inarrestabile, pareggio con goal e polemiche fra Roma ed Inter Pagina Facebook SOS Fanta
Termina 2 a 2 il big match della 14esima giornata di Serie A, turno che si concluderà lunedì 3 dicembre con la sfida Atalanta-Napoli, fra Roma ed Inter.

Tanti goal, tante occasioni e tante polemiche, ecco la sintesi della sfida dell’Olimpico Roma-Inter. La partita ha visto scendere in campo le due italiane deluse dall’ultimo turno della Champions League (con la Roma che ha comunque centrato la qualificazione agli ottavi al contrario dell’Inter che si giocherà tutto nel prossimo turno) rimaneggiate per infortuni vari e turnover. A passare in vantaggio dopo diverse occasioni sciupate sono gli ospiti che trovano la rete con Keita al minuto 37 del primo tempo e dopo le recriminazioni e proteste giallorosse per il palo colpito da Florenzi da ottima posizione e per un calcio di rigore negato per fallo di D’Ambrosio su Zaniolo (classe ’99, uno dei migliori in campo). Nella ripresa parte la meglio la Roma che trova il pareggio al 51esimo grazie ad un bolide dalla distanza di Cengiz Under che fulmina Handanovic, ma al 66esimo è il capitano dell’Inter Mauro Icardi a riportare in vantaggio i nerazzurri con un imperioso colpo di testa. La Roma non ci sta e al 74esimo trova il pareggio con Kolarov da calcio di rigore per fallo di mano di Brozovic. Nel post gara il clima è testo e sono vibranti le proteste giallorosse per il rigore non assegnato col il risultato fermo ancora sullo 0 a 0; ma protesta pure Spalletti per un presunto fallo da rigore di Manolas su Icardi nel finale di partita. Alla fine dei conti un 2 a 2 che serve poco ad entrambe le squadre.

Non si ferma la Juventus che passa pure all’Artemio Franchi di Firenze in scioltezza, vincendo per 3 a 0 contro la Fiorentina. Sul tabellino dei marcatori oltre al solito Cristiano Ronaldo che realizza il goal su rigore che chiude definitivamente il match, troviamo Bentancur e Giorgio Chiellini. Si tratta della tredicesima vittoria in campionato per i bianconeri su 14 partite. Da condannare senza se e senza ma, le scritte becere trovate fuori dal Franchi rimandanti alla tragedia dell’Heysel, in cui persero la vita 39 tifosi della Juventus, e l’offesa all’ex capitano bianconero Gaetano Scirea scomparso nel 1989 in un incidente d’auto.

Si prende il quarto posto in campionato il Milan che in rimonta a San Siro supera per 2 a 1 il Parma. I crociati che sono apparsi meno brillanti del solito trovano il vantaggio nella ripresa grazie al colpo di testa di Roberto Inglese ma prima una bella girata al volo di Cutrone e poi il rigore trasformato da Kessie regalano tre punti e posto Champions ai rossoneri di Gattuso. Scivola al quinto posto la Lazio di Simone Inzaghi che pareggia 1 a 1 in casa del Chievo reduce dal pareggio della settimana scorsa al San Paolo contro il Napoli. I veneti passano in vantaggio con l’eterno Sergio Pellissier ma è il solito Immobile a risolvere i problemi di una Lazio cui mancano ancora i colpi e le giocate dei suoi uomini migliori: Milinkovic-Savic e Luis Alberto (assente a Verona per infortunio).

Ecco i risultati delle altre partite: Spal-Empoli 2-2, Sampdoria-Bologna 4-1, Sassuolo-Udinese 0-0, Frosinone-Cagliari 1-1, Torino-Genoa 2-1.

La classifica, in attesa di Atalanta-Napoli, recita: Juventus 40; Napoli (una partita in meno) e Inter 29; Milan 25; Lazio 24; Torino 21; Roma, Sassuolo e Parma 20; Sampdoria 19; Atalanta (una partita in meno) e Fiorentina 18; Cagliari 16; Genoa 15; Spal 14; Empoli ed Udinese 13; Bologna 11; Frosinone 8; Chievo 2.

Pubblicato in Sport

Fotonews

Ciclabile Lungotevere: nella notte spunta un messaggio...

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI