Serie A, la 36° giornata si apre con due anticipi di fuoco

Serie A, la 36° giornata si apre con due anticipi di fuoco
Il campionato arriva alle battute finali. Scudetto e due-terzi di retrocessione già decretati.

Archiviate le semifinali europee da parte delle Italiane, rimane da assegnare i rispettivi posti per il prossimo anno.

Inter – Juventus I neroazzurri  a tre giornate dalla fine, sono ancora in corsa per un posto in Europa League. L’Inter di Mancini ha ripreso a giocare a buoni ritmi, anche se la convinzione di esser pronti a tornare ai vertici alti della classifica è lontana.
Al Meazza, nel match delle 18.00, arriva la Juventus. Il derby d’Italia che verrà giocato a tre giorni dall’impresa di Madrid da parte dei bianconeri. I campioni d’Italia disputeranno poi la finale di Coppa Italia, Mercoledì 20 maggio 2015, contro la Lazio all’Olimpico.
I padroni di casa dovranno sfruttare al massimo gli innumerevoli, e forse più delicati, impegni degli ospiti nelle prossime giornate. La stanchezza alla lunga potrebbe giocare un ruolo da protagonista. Il treno per l’Europa League sta passando. Mancini è sicuro di poterlo prendere.

Sampdoria – Lazio Alle 20.45 si sfidano le sorprese della Serie A 2014-2015. I blucerchiati occupano il sesto posto in classifica, che vorrebbe dire accesso ai preliminari di Europa League. Un’annata perfetta sotto il punto di vista dell’agonismo e del gioco mostrato in campo.
Sinisa Mihajlovic ha qualcosa da rimproverarsi per la condotta delle ultime partite di campionato, soprattutto per i risultati negativi conseguiti in casa. Contro la Lazio sarà una sfida interessante, che al 90% potrà dire se la Sampdoria avrà l’opportunità di giocare in Europa il prossimo anno.
I biancocelesti, al terzo posto, hanno condotto fin qui un campionato perfetto. Le otto vittorie consecutive hanno dato agli uomini di mister Pioli la consapevolezza di potersi giocare un posto in Champions League. La partita contro l’Inter è archiviata. A meno di 4 giorni e forse di una settimana, dalla finale dell’Olimpico contro la Juventus e dal derby (se non sarà posticipato) contro la Roma, la Lazio è chiamata a sfoderare tre grandi prove, sotto tutti i punti di vista, per concludere da vincitori questo campionato. La sfida è ardua, ma il popolo laziale vuole un finale da capogiro.

Pubblicato in Sport
Davide Garritano

Speaker radiofonico e redattore sportivo. Conduce un programma musicale nella web radio, “Radio FinestrAperta”. Ha scritto per il blog d’informazione “Tribuna Italia” e per la testata giornalistica “Roma che verrà”. Il suo motto è : “Perde solamente colui che nella vittoria non hai mai creduto”.

Fotonews

Premio Socrate 2021

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI