Serie A: la Juventus batte la Roma, Inter beffata nel recupero

Serie A: la Juventus batte la Roma, Inter beffata nel recupero Pagina Ufficiale Facebook Juventus
Termina il 17esimo turno di Serie A, l’ultimo prima di Natale, con il big match dello Stadium Juventus-Roma.

La sfida di Torino viene vinta dai bianconeri per 1 a 0 con la rete dei tre punti siglata da Mario Mandzukic. Il croato, vicecampione del mondo in Russia, si sta dimostrando l’uomo in più di Allegri nei big match segnando a: Lazio, Napoli, Milan, Inter e Roma per l’appunto; l’uomo decisivo nelle partite importanti. Tornando al posticipo la Juventus nel primo tempo domina in lungo e largo sfiorando a ripetizione il goal, negato ripetutamente da un ottimo Olsen, che arriva solo al 35esimo con il colpo di testa dell’ex Bayern Monaco. Nella ripresa sale di tono la Roma che tiene di più il campo ed il possesso del pallone ma senza impensierire realmente l’ex Szczesny anzi sono i bianconeri a trovare la rete per ben due volte, ma entrambe le volte l’arbitro Massa annulla tutto e a sfiorarlo due volte con Cristiano Ronaldo. Continua dunque la striscia di vittorie della Juventus con la 16esima vittoria in 17 partite di Serie A; mentre per la Roma le buone notizie arrivano dall’infermeria con i recuperi di Dzeko e Perotti, oltre alla nuova buona prestazione del giovane Zaniolo

Nel pomeriggio continua la rincorsa alla Juventus il Napoli che vince per 1 a 0 contro una buona Spal. Il colpo da tre punti arriva però dall’uomo che non ti aspetti, Raul Albiol che al tramonto del primo tempo di testa salta più in alto di tutti e sigla il goal vittoria. Nel finale di match sale sugli scudi Meret, il portiere partenopeo infatti è l’eroe del pomeriggio del San Paolo grazie a due super interventi nel recupero a proteggere la rete di Albiol. 

Continua a perdere terreno invece l’Inter di Spalletti, che in casa dell’ultima in classifica si stoppa sull’1 a 1. L’Inter per lunghi tratti sembra avere in mano il pallino del gioco e trova il goal nella prima frazione di gioco con Ivan Perisic. Il croato tanto discusso in questa stagione per il suo rendimento, trova la sua terza rete in campionato e disputa una buona partita sfiorando in più occasioni la doppietta personale. L’Inter si specchia troppo e spreca tanto e così nel recupero arriva la rete dell’intramontabile Sergio Pellissier (classe 1979) che con un bel pallonetto supera Handanovic. Va ricordato anche che già nel secondo tempo l’attaccante deli veneti aveva impensierito il portiere sloveno dell’Inter. Occasione sprecata dall’Inter per allungare e consolidare il terzo posto in classifica.

La Lazio si riprende il quarto posto che vale l’accesso alla Champions League, vincendo per 3 a 1 contro il Cagliari. All’Olimpico splendono le stelle Luis Alberto e Correa ma a trovare la rete che apre il match è Milinkovic-Savic mentre Acerbi e Lulic chiudono i conti. Per gli ospiti la rete della bandiera arriva nei minuti finali con il rigore trasformato da Joao Pedro. Scivola al quinto posto il Milan in crisi e a pezzi (causa infortuni) che perde a San Siro contro la Fiorentina per 1 a 0. Decide l’incontro una perla del figlio d’arte Federico Chiesa, sottotono fino al goal, ma che trova con un gran tiro da fuori la rete che vale i tre punti per i Viola. Ancora una partita incolore di Gonzalo Higuain che secondo rumors di mercato potrebbe lasciare i rossoneri a gennaio, destinazione Chelsea dove ritroverebbe Maurizio Sarri come allenatore.

Questi i risultati delle altre partite: Sassuolo-Torino 1-1, Empoli-Sampdoria 2-4, Udinese-Frosinone 1-1, Parma-Bologna 0-0, Genoa-Atalanta 3-1.

Questa la classifica al termine della 17esima giornata: Juventus 49; Napoli 41; Inter 33; Lazio 28; Milan 27; Sampdoria 26; Fiorentina e Sassuolo 25; Atalanta e Roma 24; Torino 23; Parma 22; Genoa 19; Cagliari 17; Empoli e Spal 16; Udinese 14; Bologna 13; Frosinone 9; Chievo 5.

Pubblicato in Sport

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI