Serie A: la Juventus insegue l'Inter, cade il Napoli in casa

Serie A: la Juventus insegue l'Inter, cade il Napoli in casa Profilo ufficiale fb Juventus
La quinta giornata di Serie A si è conclusa con la partita Torino-Milan terminata 2 a 1 per i granata.

Il Milan cade ancora dopo il derby, e perde la terza partita dopo appena cinque turni di campionato e adesso il tecnico Giampaolo è sulla graticola. Nella prima ora di gioco si era visto in campo il miglior Milan stagionale che era pure passato in vantaggio con Piatek su calcio di rigore (terzo goal della squadra rossonera in campionato, secondo su rigore). Nella seconda metà del secondo tempo invece sale in cattedra il cuore Toro, aiutato dal cambio modulo del suo allenatore Mazzarri, che prima porta al pareggio di Belotti (errore di Donnarumma) e poi il raddoppio dello stesso Belotti. Apoteosi Torino che si manifesta nei minuti di recupero con la grande parata di Sirigu su Piatek. Per i rossoneri e per Giampaolo sarà importantissima la prossima partita contro la Fiorentina.

La Milano nerazzurra continua a sorridere e a vincere. Contro la Lazio arriva la quinta vittoria consecutiva dell’Inter di Conte con D’Ambrosio autore dell’1 a 0 finale. Il vero protagonista di serata è però Samir Handanovic, il portiere dell’Inter salva la sua squadra in almeno 4 occasioni con grandissimi interventi e sventando gli attacchi biancocelesti. Nella ripresa l’Inter sale di tono e gestisce il ritmo della partita, senza più rischiare e anzi sfiorando più volte il raddoppio che però non arriva. La difesa ermetica nerazzurra con un solo goal subito in campionato in 5 partite, è la miglior difesa dei cinque maggiori campionati europei ed è senza alcun dubbio il punto di forza della nuova Inter di Conte.

Soffre ma vince la Juventus di Sarri, che per 2 a 1 in rimonta batte il Brescia. L’avvio super del Brescia prende di sprovvista i bianconeri e le rondinelle trovano la rete con Donnarumma sfruttando una papera di Szczesny. I bianconeri senza Cristiano Ronaldo, faticano ma trovano il pareggio nel primo tempo co Chancellor. Nella ripresa sale di livello il palleggio del centrocampo juventino e Pjanic di destro sfruttando una respinta della barriera bresciano trova l’angolo giusto con un destro chirurgico. La squadra di Corini cerca di agguantare il pareggio e ha due buone occasioni vanificate dall’imprecisioni degli attaccanti e da una buona parata di Szczesny. 

A sorpresa il Napoli perde contro un Cagliari corsaro, che all’88esimo con un colpo di testa di Castro sbanca il San Paolo. La squadra di Ancelotti spreca il primo tempo giocando sotto ritmo, mentre nel secondo tempo il ritmo sale e Olsen è costretto agli straordinari con Mertens che coglie pure due pali. Dopo il goal di Castro, il Napoli non riesce a reagire e perde pure i nervi con Koulibaly espulso. Seconda sconfitta in campionato per il Napoli, una brutta frenata inaspettata e probabilmente immeritata vista la prestazione nella ripresa.

L’Atalanta fa il colpo grosso all’Olimpico e batte la Roma con un netto 2 a 0. Dopo un primo tempo equilibrato con Gollini bravissimo a salvare su Dzeko, nel secondo tempo l’Atalanta mostra una migliore condizione fisica e grazie ai cambi vince la partita. Decisivo l’ingresso di Zapata autore del vantaggio, consolidato poi nel recupero dal colpo di testa di De Roon. 

Questi i risultati delle partite del quinto turno di campionato: Spal-Lecce 1-3; Napoli-Cagliari 0-1; Fiorentina-Sampdoria 2-1; Genoa-Bologna 0-0; Torino-Milan 2-1; Parma-Sassuolo 1-0; Brescia-Juventus 1-2; Verona-Udinese 0-0; Inter-Lazio 1-0; Roma-Atalanta 0-2.

Questa la classifica aggiornata alla quinta giornata del campionato di Serie A: Inter 15; Juventus 13; Atalanta 10; Napoli, Cagliari e Torino 9; Roma e Bologna 8; Lazio 7; Sassuolo, Brescia, Lecce, Parma e Milan 6; Fiorentina, Genoa, Verona 5; Udinese 4; Spal e Sampdoria 3. 

Pubblicato in Sport

Fotonews

Green pass, in migliaia a Roma contro l'obbligo

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI