Serie A: Lazio e Inter avanti con fatica

Serie A: Lazio e Inter avanti con fatica Pagina ufficiale fb SS Lazio
La 28esima giornata di Serie A sarà ricordata probabilmente, come la giornata spartiacque per la suddivisione dei posti europei fra le squadre in corsa per la Champions League ed Europa League.

Difatti le prime quattro della classifica vincono tutte (Juventus, Lazio, Inter, Atalanta), al contrario si ferma la diretta inseguitrice al quarto posto la Roma di Fonseca che cade contro il Milan che ha messo nel mirino proprio i giallorossi.

Ma andiamo con ordine. La Juventus ha aperto il turno vincendo per 4 a 0 contro il Lecce in una partita senza storia dopo l’espulsione di Lucioni nel primo tempo. A prendersi la scena è Cristiano Ronaldo autore di una magistrale prestazione impreziosita dalla rete del dischetto del 2 a 0, dall’assist per Dybala che sblocca il match e da un colpo di tacco smarcante per Higuain che cala il tris. Alla festa del goal partecipa pure il difensore olandese De Light.

Non allungano i bianconeri in classifica perché la Lazio vince 2-1, con fatica in casa contro una buona Fiorentina orfana di Chiesa squalificato. Sono proprio i toscani a passare in vantaggio grazie ad una prodezza di Ribery (classe 1983). L’asso francese si inventa uno slalom gigante fra la difesa biancoceleste e batte Strakosha che non può far altro che guardare il pallone insaccarsi alle sue spalle. Gli ospiti sfiorano più volte la rete (centrano pure un legno) ma al 67esimo Caicedo con furbizia si conquista un calcio di rigore che Immobile realizza (28esima rete in campionato per lui, 11esima su rigore). La Lazio prova un forcing finale e in una delle ultime azioni trova la rete vittoria grazie ad una conclusione chirurgica di Luis Alberto. Nel finale espulso Vlahovic per una gomitata a Patric. La Fiorentina protesta per l’arbitraggio soprattutto per l’azione del rigore biancoceleste con l’arbitro che non è andato a rivedere al VAR l’episodio.

Difende il suo terzo posto l’Inter al termine di una partita di enorme sofferenza contro il Parma. Al Tardini la sfida termina 2 a 1 per i nerazzurri, che soffrono il tridente emiliano per quasi tutta la partita e vanno sotto al 15esimo per via di un goal di Gervinho che mette a sedere Candreva e D’Ambrosio e da pochi passi batte Handanovic. L’Inter prova la reazione ma le occasioni migliori sono del Parma, in cui brilla la stella di Kulusevski mentre Cornelius spreca diverse occasioni per chiudere il match. All’84 l’Inter trova il goal della speranza con De Vrij, i padroni di casa restano in 10 per l’espulsione di Kucka e all’87esimo è un altro difensore, Bastoni a regalare ai nerazzurri il goal vittoria dopo una partita di sofferenza. Punti importanti che permettono alla squadra di Conte di mantenere le distanze da una super Atalanta che si impone 3 a 2 contro l’Udinese trascinata dal tandem colombiano Zapata-Muriel (l’ex Lecce è stato autore di una splendida doppietta).

Perde contatto la Roma che accusa la stanchezza dei tanti impegni ravvicinati e che cade a San Siro contro un Milan che vantava qualche giorno in più di riposo rispetto ai capitolini. Partita molto equilibrata nel primo tempo dove la fanno da padrone gli errori sotto porta di Dzeko e Calhanoglu. Nella ripresa il gioco è nelle mani del Milan che trova il vantaggio al 76esimo con Rebic bravo e fortunato a sfruttare un grossolano errore di Zappacosta. All’89esimo Calhanoglu dal dischetto chiude la partita sul 2 a 0. I rossoneri accorciano le distanze in classifica dai giallorossi, così come il Napoli rivitalizzato dalla cura Gattuso che si libera per 3 a 1 della Spal grazie alle reti di Mertens, Callejon e Younes.

Adesso fra quarto posto (Atalanta) ultimo posto disponibile per la qualificazione alla prossima Champions League e il quinto posto occupato dalla Roma la differenza è di 9 punti, una distanza importante visto anche l'andamento delle due squadre in questo periodo. 

Questi tutti i risultati della 28esima giornata di Serie A: Juventus-Lecce 4-0; Brescia-Genoa 2-2; Cagliari-Torino 4-2; Lazio-Fiorentina 2-1; Milan-Roma 2-0; Udinese-Atalanta 2-3; Napoli-Spal 3-1; Sampdoria-Bologna 1-2; Sassuolo-Verona 3-3; Parma-Inter 1-2.

Questa la classifica al termine del 28esimo turno di campionato: Juventus 69; Lazio 65; Inter 61; Atalanta 57; Roma 48; Napoli 45; Milan 42; Parma e Verona 39; Cagliari 38; Bologna 37; Sassuolo 34; Fiorentina 31 e Torino 31; Udinese 28; Genoa e Sampdoria 26; Lecce 25; Brescia e Spal 18.

Pubblicato in Sport

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI