Serie A: l'Inter sbatte sulla Roma; la Lazio schianta la Juventus

Serie A: l'Inter sbatte sulla Roma; la Lazio schianta la Juventus Foto di Giuseppe Calzuola
La 15esima giornata di Serie A appena conclusa, ha regalato tante emozioni e ha trovato una nuova candidata per i piani altissima di classifica, la Lazio che batte la Juventus per 3 a 1.

Il duello scudetto fra Inter e Juventus in quest’ultimo turno si è incrociato con il destino delle due romane, con esito favorevole alle squadre capitoline.

Venerdì 6 dicembre, Inter-Roma ha aperto le danze con un match in cui le protagoniste sono state le difese: infatti grazie all’ottima prova di entrambi i reparti difensivi ed ai grandi interventi del portiere giallorosso Mirante la partita è terminata con un pareggio a reti inviolate. La Roma senza Dzeko ed il portiere titolare, da una lezione di tattica difensiva ai nerazzurri di Conte che però hanno le migliori occasioni per andare a segno per errori dei giocatori giallorossi (Veretout e Mirante) ma la poca precisione di Lukaku e Brozovic blocca l’urlo in gola ai tifosi interisti. I giallorossi non si rendono mai pericolosi ma soffrono poco e nella ripresa su l’unica azione degna di nota della partita Mirante si supera su Vecino. Pareggio che lascia l’amaro in bocca all’Inter poiché scopre il fianco al possibile controsorpasso in vetta della Juventus che all’Olimpico è ospite della Lazio. 

I bianconeri di Sarri, conoscendo il risultato dell’Inter, sfruttano subito l’occasione e per la prima mezz’ora di partita mettono in seria difficoltà la Lazio e trovano la rete del vantaggio con Cristiano Ronaldo. Nel finale di tempo però la Lazio ritrova la lucidità dei suoi uomini migliori e dagli sviluppi di calcio d’angolo Luiz Felipe salta più in alto di tutti e insacca la rete del pareggio. Il goal subito fa male alla Juventus che però all’alba della ripresa ha il pallone del vantaggio con Dybala (su errore Strakosha-Acerbi) ma la Joya spreca l’occasione. Al 69’esimo lo sliding doors del match: Cuadrado ferma in scivolata Lazzari lanciato in contropiede verso la porta avversaria per l’arbitro è giallo ma una volta richiamato al Var cambia decisione e per il colombiano arriva il rosso. La squadra di Inzaghi approfitta immediatamente della situazione e al 74esimo un illuminante lancio di Luis Alberto trova Milinkovic-Savic dentro l’area di rigore, il serbo prima stoppa in maniera perfetta il pallone e poi insacca alle spalle di Szczesny facendo esplodere l’Olimpico. Lazio non doma ma che fallisce con Immobile un calcio di rigore, ma il 3 a 1 è solo rimandato perché al 95esimo dopo azione di contropiede Caicedo trova la terza rete per i padroni di casa. Dopo 16 anni la Lazio torna a vincere in casa contro la Juventus e vola in alto la classifica per inserirsi in una lotta scudetto che sembrava esclusiva dei bianconeri e nerazzurri. Per la Juventus di Sarri sono momenti di riflessioni: la squadra gioca molto male ed i risultati non arrivano, già nelle partite precedenti le avvisaglie di una possibile caduta erano arrivate e all’Olimpico la differenza di “fame”, forma fisica, di idee fra le due squadre è stata evidente.

Partita dal risultato pirotecnico nel posticipo del Dall’Ara di Bologna, dove il Milan di Pioli prevale per 3 a 2 sui padroni di casa e si porta a casa tre punti importanti. Partita vibrante fin dai primi minuti con la rete di Piatek dal dischetto e il raddoppio di Theo Hernandez ben imbeccato da Suso. I felsinei però tornano in partita grazie all’autorete proprio dell’ex terzino del Real Madrid; ma ad inizio secondo tempo Bonaventura porta avanti di due lunghezze i rossoneri con un bel tiro a giro. Nel finale il Bologna accorcia le distanze con un rigore realizzato da Sansone ma il risultato finale non cambia. 

Il Napoli non sa più vincere e pure in trasferta contro l’Udinese arriva l’ennesimo pareggio (1 a 1) della stagione. In un primo tempo solo a tinte bianconere, sono i padroni di casa a trovare la rete del vantaggio con Lasagna che finalizza una buona azione di contropiede. I partenopei non riescono a reagire ed il nervosismo è palese. Nella ripresa dalla panchina viene espulso Maksimovic per proteste, e gli attacchi del Napoli non scalfiscono la difesa friulana che cade solo al 69esimo quando Zielinski trova un bel sinistro chirurgico. Vani gli ultimi assalti, poco convinti degli azzurri. 

Questi tutti i risultati della 15esima giornata: Inter-Roma 0-0; Atalanta-Verona 3-2; Udinese-Napoli 1-1; Lazio-Juventus 3-1; Lecce-Genoa 2-2; Spal-Brescia 0-1; Sassuolo-Cagliari 2-2; Torino-Fiorentina 2-1; Sampdoria-Parma 0-1; Bologna-Milan 2-3.

Questa la classifica aggiornata al termine del 15esimo turno: Inter 38; Juventus 36; Lazio 33; Cagliari e Roma 29; Atalanta 28; Napoli e Parma 21; Torino e Milan 20; Bologna e Fiorentina 16; Sassuolo (una partita in meno), Lecce e Udinese 15; Sampdoria 12; Genoa 11; Brescia 10 (una partita in meno); Spal 9.

Pubblicato in Sport

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI