AICI, a Torino la Conferenza delle Istituzioni aderenti all'associazione

Il 25 e 26 settembre 2014 si terrà presso l'Università degli Studi di Torino, la Conferenza delle istituzioni culturali italiane aderenti all'AICI; si tratta di un'occasione per sostenere la rilevanza delle istituzioni culturali italiane, tanto esse universitarie che non, in relazione al loro grande prestigio in ambito nazionale ed internazionale; le loro consolidate attività nel settore della ricerca, formazione, conservazione e promozione nei più diversi ambiti della produzione della cultura. Attività centrali per la crescita e l’identità del paese e dell’Europa in grado, tra l’altro, di sostenere una filiera di servizi culturali preziosa per lo sviluppo dei territori, del paese e dell’Europa stessa per un Rinascimento europeo basato sulla Cultura. Una occasione quindi per dare un forte segnale sulle potenzialità degli istituti culturali e della loro integrazione con il sistema delle Università, degli Enti di Ricerca e degli Istituti Centrali del MiBACT e delle imprese, in un visione Europea. Sistema che nel suo insieme rappresenta e sempre di più deve rappresentare un volano dello sviluppo e una opportunità per valorizzare al meglio la ricerca sui patrimoni culturali posseduti, ma anche l’apertura all’innovazione sul piano tecnologico e sul piano dei contenuti. Già confermata la presenza, tra i tanti invitati, di Dario Franceschini, Ministro per i Beni, le attività culturali e il turismo, Piero Fassino, Sindaco di Torino, Presidente ANCI, Sergio Chiamparino, Presidente Regione Piemonte, Aurélie Filippetti, Ministro della cultura della Repubblica Francese , Silvia Costa, Presidente Commissione Cultura, Parlamento Europeo, Flavia Nardelli, Commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera dei deputati e di Walter Tocci, Commissione istruzione pubblica e beni culturali del Senato.

Approvato il riconoscimento dei professionisti dei beni culturali

È un momento storico per tutte quelle persone che hanno scelto di fare dell'archeologia, del restauro, della storia dell'arte, dell'archivistica una professione, oltre a coltivarne la passione.

La Notte dei Musei

Sabato 17 maggio torna “La Notte dei Musei” per il sesto anno consecutivo con musei e spazi culturali aperti al pubblico in orario serale, con mostre, concerti, spettacoli di danza, teatro e letture. In tutta Italia si apriranno dalle 20:00 alle 24:00 le porte di numerosi monumenti, musei e aree archeologiche statali con ingresso a 1 euro. Grazie all’intesa con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, inoltre, saranno aperti alle stesse condizioni i siti culturali civici. L’apertura straordinaria sarà l’occasione per i cittadini e i turisti di godere del patrimonio artistico italiano al di fuori dei consueti orari di visita e di scoprirlo in una veste nuova grazie alle centinaia di iniziative previste tra concerti, visite tematiche e percorsi guidati. Per ulteriori informazioni, dettagli e aggiornamenti sui siti aperti consultare il sito del MiBACT www.beniculturali.it o telefonare al numero verde 800991199, mentre sarà possibile seguire la diretta Twitter della Notte dei Musei 2014 su #NDMroma14

Incroci di Pagine a Trento con Pippo Delbono

Il progetto “Incroci di Pagine: letteratura, scienza, arte contemporanea e società” è un ciclo di dibattiti, letture e produzioni artistiche che mette in rete le principali istituzioni e spazi culturali della città di Trento. 

Opportunita' e rischi della riforma MIBACT

L'Associazione Italiana Biblioteche, l'Associazione Nazionale Archeologi, l'Associazione Nazionale Archivistica Italiana , l'Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli, l'ICOM e il MAB in nome di 10mila operatori dei Beni Culturali si incontrano per presentare pubblicamente un contributo di critiche e proposte al Ministro Bray e per uscire dal “Centralismo Burocratico”.

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI