Ocse: produzione globale perderà 2.800 miliardi a causa di guerra, inflazione e tassi

“La crescita globale rimarrà debole nella seconda metà del 2022 e rallenterà ancora nel 2023, con un aumento di poco meno del 3% quest’anno e del 2,2% il prossimo. Rispetto alle proiezioni fatte nel dicembre del 2021, prima della guerra in Ucraina, la produzione globale nel 2023 potrebbe essere più bassa di circa 2.800 miliardi di dollari”, pari a oltre il 2% del Pil.