Al via la terza settimana di I Solisti del Teatro ai Giardini della Filarmonica

Al via la terza settimana di I Solisti del Teatro ai Giardini della Filarmonica
Da lunedì 18 a domenica 24 luglio 2022 alle ore 21.30 la terza settimana della XVIII edizione della rassegna “I Solisti del Teatro” presso i Giardini della Filarmonica (via Flaminia 118/Piazza del Popolo). Direzione artistica di Carmen Pignataro.

Il progetto, promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura, è vincitore dell'Avviso Pubblico triennale “Estate Romana 2020-2021-2022” curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE

Al via ad una nuova settimana, ricca di eventi e spettacoli, a “I Solisti del Teatro”, storico festival romano diretto da Carmen Pignataro, giunto alla XXVIII edizione, fra teatro, musica, drammaturgia contemporanea, commedia e molto altro.

Lunedì 18 luglio sarà la volta di uno spettacolo fuori programma, Il processo del delitto Karamazov di Luigi di Majo, liberamente tratto dai Fratelli Karamazov di Fedor Michailovic Dostoevskij, mentre mercoledì 20 luglio Tiziana Foschi dirigerà Neanche il tempo di piacersi, con Marco Falaguasta, il quale si cimenta con le modalità dello storytelling in una satira divertente ed impietosa della nostra società, dei nostri costumi e dei rinnovati linguaggi, dai quali noi “adulti” siamo sempre più spesso tagliati fuori. Un racconto divertente e arguto che diventa cronaca dei nostri tempi, nel quale ognuno ha modo si riconoscersi

Spazio alla musica giovedì 21 luglio con Ladyvette e il loro Le dive dello swing. Per festeggiare il loro compleanno, Ladyvette, dirette da Massimiliano Vado, hannodeciso di fare un salto nel freddo appartamento della Torino di metà anni Trenta, all’inseguimento del loro sogno di celebrità, Dopo molti anni Le Dive dello Swing, lo spettacolo che ha consacrato Ladyvette sulla scena di tutta Italia, torna rinnovato e pieno di sorprese. In un'atmosfera a tratti esaltante e a tratti malinconica lo spettacolo attraverserà continui colpi di scena fino a scardinare completamente tutti i presupposti iniziali, passando dalla drammaticità, all'ironia, alla comicità.

 

Venerdì 22 luglio Anna Piscopo porterà in scena Vai a rubare a San Nicola, una fiaba moderna che scardina i ruoli di genere delle fiabe classiche, riscrivendo una leggenda appartenente alla tradizione popolare e religiosa della città di Bari: il furto delle ossa di San Nicola da Mira. Se nella storia originale a rubare le ossa del Santo fu una nave carica di marinai, in questa storia è una ragazza ribelle a riscattare le sorti di Bari e la sua stessa vita.

 

A seguire, sabato 23 luglio, Marco Simeoli sarà il protagonista assoluto di Manca solo Mozart, un testo intimo e inedito, che porta sul palco la storia di coloro che hanno dato vita a “Musica Simeoli”, il negozio di famiglia fulcro delle attività musicali di tutta la città.  Uno spettacolo tratto da una storia vera, a lui molto vicina, consegnata nelle mani di Antonio Grosso, che ne ha scritto la drammaturgia e firmato la regia dando vita ad un racconto che abbraccia anche le storie di chi quel negozio l’ha frequentato. Da Matilde Serao a Riccardo Muti ancora studente al conservatorio, passando per Roberto Murolo e Renato Carosone fino a Enzo Avitabile e Pino Daniele. Partendo da carte, documenti, spartiti e note ritrovati alla rinfusa in un negozio apparentemente abbandonato e sospeso nel tempo si ripercorre la storia del nostro Paese.

 

Infine, domenica 24 luglio, ci si immergerà nelle atmosfere di Todo Cambia viaggio intimo con Mercedes Sosa, scritto e diretto da Pino Ammendola, con Maria Letizia Gorga, con musiche eseguite ed arrangiate da Stefano De Meo (pianoforte) e Pino Iodice (chitarra). Amava farsi chiamare La Negra, perché era sempre dalla parte degli ultimi e con rara coerenza per un’artista ha usato la sua arte sempre come strumento di lotta a favore del popolo. Il suo destino era racchiuso nella sua voce ed è questa la chiave che l’autore e regista Pino Ammendola ha utilizzato per raccontare l’indimenticabile Mercedes Sosa in un suggestivo spettacolo di teatro-musica. La parabola umana di una donna nata poverissima eppure dotata della ricchezza più grande: l’amore per la vita e il desiderio di battersi contro l’ingiustizia. Un percorso umano non certo facile, ma soprattutto il canto vissuto come strumento di comunicazione e di battaglia politica. Il racconto, come negli altri testi dell’autore, si fonde con una partitura ininterrotta alle canzoni, inseguendo tale  duplice e mai disgiunta realtà di donna e di artista.

Si ringraziano la Fondazione Claudio Nobis, che sostiene il Festival economicamente già da due anni, il Comune di Roma, Artisti 7607, lo staff del festival, gli artisti e gli addetti ai lavori.

 

Il programma

Lunedì 18 luglio 2022

Il processo del delitto Karamazov. Testo di Luigi di Majo con la collaborazione di Lucia Nardi liberamente tratto dai Fratelli Karamazov di Fedor Michailovic Dostoevskij.

 

Mercoledì 20 luglio

Good Mood di Nicola Canonico presenta Neanche il tempo di piacersi. Regia di Tiziana Foschi. Autore: Marco Falaguasta, Tiziana Foschi, Alessandro Mancini. Con Marco Falaguasta.

 

Giovedì 21 luglio

Etherea Omnis Srl presenta Le dive dello swing con Ladyvette - Teresa Federico, Valentina Ruggeri, Francesca Nerozzi. Direzione artistica di Lillo Petrolo. Regia di Massimiliano Vado. Direzione Musicale di Roberto Gori.

 

Venerdì 22 luglio

Compagnia Licia Lanera Vai a rubare a San Nicola! di Anna Piscopo e Lamberto Carrozzi. Con Anna Piscopo. Regia di Lamberto Carrozzi; scene: Panagiotis Samsarelos; coreografie: Inas Gjika; luci: Ettore Bianco; costumi: Katia Di Pietro.

 

Sabato 23 luglio

Associazione Altra Scena presenta Manca solo Mozart, da un’idea di Marco Simeoli e tratto da una storia vera. Scritto e diretto da Antonio Grosso. Scene di Alessandro Chiti; costumi: Marco Maria Della Vecchia; light designer: Marco Laudando; collaboratore alla regia: Andrea Vellotti; foto di scena: Francesco Nannarelli.

 

Domenica 24 luglio 2022

Centro Mediterraneo delle arti presenta Todo Cambia viaggio intimo con Mercedes Sosa. Musiche eseguite ed arrangiate da Stefano De Meo (pianoforte) e Pino Iodice (chitarra). Scritto e diretto da Pino Ammendola, con Maria Letizia Gorga.

Letto 310 volte

Ultima modifica il Sabato, 16/07/2022

Pubblicato in Teatro

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.